Scritte contro forze dell’ordine, Procaccini: “Non si può restare in silenzio”

Nicola Procaccini

L’eurodeputato pontino di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, esprime solidarietà alle forze dell’ordine: “Scritte ingiuriose, non si può restare in silenzio”.

E’ di ieri la notizia di un furto messo a segno a Latina Scalo e del rinvenimento da parte dei carabinieri nel cantiere depredato di scritte offensive rivolte alle forze dell’ordine.

“Le scritte ingiuriose – afferma Procaccini – contro le forze dell’ordine sono l’ennesimo attacco a polizia e carabinieri, di fronte al quale non si può tacere. Non l’ho fatto nell’episodio di Aprilia, qualche giorno fa, e non lo faccio oggi davanti ad un atto vandalico vigliacco e incivile. Per questo esprimo la mia piena solidarietà agli uomini e alle donne delle forze di polizia che con grande abnegazione e impegno lavorano ogni giorno per garantire efficaci presìdi di sicurezza e la libertà di tutti noi”.

Il cantiere colpito è quello dell’edificio in costruzione a Latina Scalo e riservato proprio ad abitazioni per personale in divisa. Un obiettivo colpito due volte.

“Il rischio è che su questi episodi calino l’indifferenza e il silenzio e i nostri tutori dell’ordine si possano sentire abbandonati e in balìa della criminalità – conclude Procaccini – Fratelli d’Italia vuole continuare a restare vigile su questa tematica, al fianco di chi ogni giorno rischia la vita per la sicurezza di tutti noi”.