Strage di api a Spigno Saturnia. Sotto accusa intervento di disinfestazione

Strage di api a Spigno Saturnia. Un apicoltore della zona ieri ha trovato tutti i suoi alveari, presenti in prossimità della sorgente Capodacqua, con segni evidenti di sofferenza. A centinaia gli insetti morti.

Nel corso del sopralluogo alle casette delle api, l’imprenditore ha notato la presenza di una ditta di disinfestazione all’opera nelle aree circostanti la centrale di pompaggio della sorgente degli Aurunci, attribuendo a questo intervento la strage in corso.

Un fenomeno quello della moria di api che sta mostrando una forte recrudescenza da Nord a Sud del Paese, con ricadute in negativo sulla produzione del miele anche fino al 50%, oltre che innegabili danni all’agricoltura e alla vegetazione.

Negli ultimi mesi la strage di api più consistente nel nostro paese è avvenuta in provincia di Udine dove la Procura ha aperto un’inchiesta e disposto il sequestro di terreni.

Qui l’aggiornamento

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti