Strisce blu a Latina Lido, cartelli “ritoccati” ma è tutto regolare

    Le strisce blu sul lungomare di Latina sono in vigore fino al 15 settembre: enigma risolto. Lo stabilisce l’ordinanza emessa il 30 maggio scorso dal dirigente della Polizia Locale Francesco Passaretti. (Qui l’ordinanza)

    Mattinata di polemiche oggi sul lungomare di Latina per la sosta a pagamento ancora attiva. Polemiche giustificate da due ragioni: una pecetta attaccata sulla cartellonistica verticale indicante la vigenza del servizio al primo giugno al 15 settembre, contrariamente a quella riportata ieri dal primo giugno al 31 agosto; l’indicazione della scadenza del 31 agosto sul sito internet del Comune di Latina intercettabile attraverso la ricerca “tariffe sosta”.

    Ieri sera i distributori dei ticket erano stati incappucciati non della plastica per il “letargo” invernale, compatibile con l’indicazione della cartellonistica che indicava la scadenza al 31 agosto. Poi questa mattina la novità: macchinette “sgusciate” e pecetta sui cartelli per la correzione della data, quella esatta contenuta nell’ordinanza 166/2019 emessa dal dirigente Passaretti a fine maggio.

    Ma allora che è successo? Che il Comune, attraverso il portale istituzionale, non avrebbe reso una comunicazione conforme all’ordinanza, atteso che la stessa possa considerarsi attinente ai relativi atti amministrativi propedeutici, e che la ditta che attualmente gestisce il servizio, l’Atral, probabilmente avrà confuso le date indicate nella stessa tra un incarico in proroga e l’altro e relativi ricorsi contro la nuova aggiudicazione.

    Giallo risolto. Ora non resta altro che pagare il ticket fino al 15 settembre se si vuole andare al mare, condizioni meteoriche permettendo, con l’automobile.