Terracina, notte da incubo tra clochard: sigaretta accesa su moldavo ricoperto di alcol, ustionato finisce in ospedale

La caserma dei carabinieri di Terracina

Sarebbe riconducibile a una lite tra clochard quanto avvenuto questa notte a Terracina, nei pressi dell’ex stazione ferroviaria, dove un moldavo senzatetto è rimasto ferito con ustioni di secondo grado sul 20% del corpo. Soccorso e portato in ospedale, l’uomo, sotto l’effetto di sostanze alcoliche, ha subito riferito di essere stato aggredito da degli sconosciuti che lo avrebbero cosparso di alcol e poi dato alle fiamme.

Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri che, grazie all’acquisizione delle immagini di alcune telecamere della zona, avrebbero già individuato un presunto responsabile. Si tratta di un romeno, anche lui senza fissa dimora ma dimorante in uno stabile abbandonato nei pressi della stazione insieme ad altri stranieri. In base ad una prima ricostruzione dell’accaduto, i due avrebbero litigato e mentre si spintonavano il moldavo si sarebbe sporcato con il liquore contenuto in una bottiglia andata in frantumi. A questo punto l’altro gli avrebbe gettato addosso la sigaretta che stava fumando. A salvarlo un altro “inquilino”, estraneo ai fatti che, sopraggiunto e trovandosi davanti la scena, avrebbe provveduto subito a spegnere il fuoco.

Il romeno fermato sarà associato presso la casa circondariale di Latina.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti