Turismo tra storia, cultura e ambiente con “Cisterna delle Meraviglie”

La città dei butteri punta al turismo: nasce “Cisterna delle Meraviglie“. Si tratta di un progetto promosso e coordinato dal Comune di Cisterna di Latina, con il patrocinio della Regione Lazio e in collaborazione con varie associazioni operanti a livello locale.

Lo scopo è quello di creare un’attrattiva turistica legata alla storia, alla cultura e all’ambiente del territorio.

“Quasi una prova generale – fanno sapere dall’amministrazione comunale – che, in caso di successo, potrebbe diventare un appuntamento da ripetersi ogni anno e magari anche più volte l’anno”.

“Cisterna delle Meraviglie” si basa su sei itinerari, ciascuno contraddistinto da un tema ed un colore (a formare insieme un arcobaleno), che faranno vivere e rivivere il paesaggio, la natura, la storia e cultura di Cisterna attraverso la sinergia di un gruppo di associazioni che si sono messe a disposizione per la realizzazione del progetto e precisamente: “Sulle Tracce di Antichi Sentieri”, “Liberamente”, “Musica e Pensiero”, “La Mimosa Mario Spigariol”, “Archeoclub d’Italia Sezione di Cisterna”, “Esso Chissi de Cisterna Storica e Popolare”, “Mobilitazioni Artistiche”, “Pro Loco Cisterna”, “TeatroMovimento”, “Giovani Cavalcanti Cisternesi”, “Cavalcanti Mariano Molinari”, “Butteri di Cisterna e dell’Agro Pontino”.

“Come amministrazione – affermano Mauro Contarino, Alberto Ceri e Marco Mazzoli – abbiamo inteso realizzare un grande coinvolgimento delle associazioni operanti sul territorio che hanno risposto in modo numeroso ed entusiasta. Speriamo lo sarà altrettanto anche la partecipazione dei cittadini di Cisterna e di numerosi altri centri della provincia e della regione. L’intento è quello di ripetere e consolidare l’iniziativa affinché possa diventare una precisa proposta turistica, con iniziative di recupero della memoria storica, culturale, archeologica e ambientale”.

“Cisterna – commenta il sindaco Mauro Carturan – ha nelle associazioni un grande valore che deve essere messo a frutto. E tra i tanti meriti di questo progetto c’è proprio quello di investire tale valore in favore delle ricchezze storico-ambientali e culturali del nostro territorio, a pochi chilometri dalla Capitale, direttamente collegato ad essa dalla stazione ferroviaria. Ringrazio dunque chi ha aderito all’iniziativa, chi l’ha ideata, promossa e la sta organizzando e chi vorrà venire a scoprire Cisterna come non l’ha mai vista o vissuta”.

Le iniziative si svolgeranno da metà settembre a fine ottobre e presto sarà attivo lo sportello turistico con i contatti (on e off-line) per effettuare le prenotazioni.

PROGRAMMA E DATE

Il primo itinerario, dal titolo “Sulle Orme di Alessandro III“, si terrà il 22 settembre 2019 e prevede una camminata da Cisterna a Ninfa con la rievocazione dell’incoronazione di Papa Alessandro III. Ritorno in bus.

Il secondo itinerario si terrà il 29 settembre presso la Tenuta di Torrecchia Vecchia con visita al monumento naturale e performance sulla leggenda di Beatrice Cenci imprigionata nel castello prima della decapitazione.

Il 6 ottobre si svolgerà “Sulle orme di San Paolo” con visita guidata all’area archeologica di Tres Tabernae e performance.

Il quarto percorso, da tenersi il 13 ottobre sarà alla scoperta del cuore del centro storico di Cisterna, tra le vie e piazze del borgo e Palazzo Caetani con stand gastronomici.

Il 20 ottobre invece verrà rievocata la “Camminata della Transumanza” con un percorso a piedi o in bicicletta dal Lago di Giulianello a Cisterna lungo l’antica strada doganale.

Sesto e ultimo itinerario sarà “Alla scoperta dell’ex Bosco di San Biagio-Filetto“, il 27 ottobre insieme ai butteri e ad una performance sulla sfida tra Augusto Imperiali e Buffalo Bill come descritta da Mauro Nasi.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti