Cori, gli sbandieratori partecipano al Carnevale della Spagna

244

L’anno in cui si festeggia il cinquantennale della loro fondazione gli sbandieratori dei Rioni di Cori lo inaugurano con la prima uscita all’estero. Fino al 10 febbraio, infatti, saranno impegnati a diffondere il folklore della bandiera corese in Spagna, al Carnaval de Fuenlabrada, cittadina nella comunità autonoma di Madrid, che ha scelto proprio gli artisti di Cori per contribuire alla realizzazione di uno dei principali eventi della regione.

L’appuntamento Durante il Carnaval de Fuenlabrada la città si riempie di maschere, satira ed umorismo. Quest’anno la manifestazione è animata da quasi 50 associazioni per un totale di 5mila partecipanti. Tra gli appuntamenti più importanti della kermesse, dopo il Domingo Gordo, che apre i festeggiamenti insieme alla Bienvenida a Don Carnal, c’è il tradizionale Entierro de la Sardina del mercoledì pomeriggio. Il Gran Desfile che precede la Quema de Sardinas y Peleles nel Recinto Ferial vedrà protagonisti gli Sbandieratori dei Rioni di Cori. Rulli di tamburi e squilli di chiarine echeggeranno per le vie e le piazze di Fuenlabrada mentre le spettacolari ed acrobatiche coreografie degli Alfieri di Cori, con i loro colorati costumi e bandiere, contribuiranno ad esaltare il corteo e le esibizioni tra carri allegorici e fantasiosi travestimenti.

La storia della scuola La prima trasferta fuori Italia dei Rioni risale al 1968, in Svizzera, alla Festa della Vendemmia di Lugano, mentre la loro prima volta in Spagna fu nel 1970 ai festival di Oviedo e Valladolid. Sulla base delle prime esperienze internazionali dei Rioni, nel 1974 si tenne il 1° Festival della Collina® e per la prima volta Cori aprì al mondo le sue porte. Da allora l’esclusiva scuola di sbandieramento corese avviata dai Rioni è stata conosciuta ed apprezzata in tutti i continenti.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti