Sabaudia, Fratelli d’Italia restituisce le deleghe. Maggioranza in crisi profonda

263

Crisi sempre più cupa a Sabaudia: Fratelli d’Italia non accetta lezioni e restituisce le deleghe. A poche ore di distanza dal documento sottoscritto da cinque consiglieri comunali di maggioranza, il gruppo del partito di Giorgia Meloni fa quadrato attorno all’assessore Marilena Gelardi bacchettato dai fedelissimi del sindaco Maurizio Lucci.

Marilena Gelardi
Marilena Gelardi

“Fdi tirato in ballo nuovamente, la notizia non è nuova visto che è da mesi che ci ritroviamo sulla stampa solo per aver chiesto condivisione amministrativa, pertanto rimandiamo al mittente ogni forma di strumentalizzazione politica contro il partito”, così la reazione del partito al documento dei consiglieri. La risposta è la seguente.

Il documento di Fratelli d’Italia

L’obbiettivo di Fdi è il bene comune di Sabaudia. Il coordinamento di Sabaudia Luca Pacini e il capogruppo Renato Bianchi di FDI dichiarano: “Rimaniamo allibiti da quanto dichiarato a mezzo stampa: l’assessore Marilena Gelardi è stato riconosciuto dal coordinatore provinciale di Fdi Nicola Calandrini, il coordinatore regionale Marsilio ed il presidente Giorgia Meloni a parlare per nome e per conto del partito. Pertanto l’attacco rivolto all’assessore è da ritenersi un attacco al partito stesso. L’assessore ha piena delega a parlare a nome di Fdi, poteva dunque entrare su qualsiasi argomento di discussione della vita amministrativa, argomentata e ponderata all’interno del gruppo politico. In questa veste, infatti, il sindaco Lucci, le aveva chiesto durante il lungo incontro di giovedì 25 febbraio quale fosse la posizione del partito all’interno della sua maggioranza. Si precisa inoltre, sebbene appaia pleonastico, che l’assessore Gelardi anche quando siede in Giunta rappresenta 4 consiglieri e non il  suo punto di vista personale. Senza entrare nel merito delle esternazioni, riteniamo che il sindaco Lucci, che solo qualche giorno fa, per ritirare le sue dimissioni aveva dichiarato di aver ritrovato l’armonia necessaria per continuare questa legislatura, al contrario non sia riuscito a tenere insieme le varie anime della sua maggioranza. E non può essere attribuita nessuna colpa al partito Fdi. I 5 consiglieri, infine, dimenticano che l’assessore Gelardi è intervenuta a nome di FDI, su un attacco sulla stampa di un qualcuno non identificato, che dal buio ha polemizzato con i consiglieri di FDI col chiaro intento di provocare una reazione.” Tutto questo è la prova di una spaccatura profonda che il Sindaco si è ostinato a non vedere, ne prenda atto e agisca di conseguenza. Il nostro intento era come lo è stato sempre di amministrare e condividere con l’intera amministrazione il bene comune di Sabaudia, inoltre leggiamo a mezzo stampa che nuovamente c’è una maggioranza alternativa, pertanto ad oggi non crediamo ci siano più elementi di condivisione, visto anche i continui attacchi a mezzo stampa rivolti a Fdi. Fdi nel prendere atto che non sussistono più le condizioni per un civile e sereno confronto all’interno della maggioranza , comunica ufficialmente la restituzione delle deleghe conferite.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti