Latina, Sovrani ringrazia Barbato: “Ha pensato ai bambini”

136

“Ringrazio il commissario Barbato per il lavoro profuso e per aver dato priorità alla fascia sociale più debole: i bambini”. Marilena Sovrani, ex assessore alla pubblica istruzione e candidata a sindaco di Latina, interviene per commentare il lavoro del Commissario straordinario Giacomo Barbato.

MarilenaSovrani-770x433“L’estate scorsa il commissaio, seguendo un metodo di lavoro proprio, ci chiese di evidenziare le criticità su cui la gestione commissariale potesse intervenire, ma anche accogliere proposte. Identificando le priorità, evidenziai la necessità di garantire il regolare funzionamento delle sette scuole dell’infanzia comunali paritarie attraverso l’ integrazione  delle somme in bilancio. Indicando anche le soluzioni per reperire le somme, sempre nell’ambito del bilancio comunale. Poi garantire i libri di testo gratuiti per la scuola primaria. I contributi per il diritto allo studio e quindi anche la fornitura dei libri alle scuole elementari vengono erogati al Comune dalla Regione tramite la Provincia a seguito di rendicontazione delle spese sostenute. Il Comune, pertanto, anticipa le somme che vengono poi rimborsate. Infine l’ affidamento del servizio di gestione degli asili nido comunali di Via Aniene, Via Budapest e Via Gran Sasso. Nella scheda era stata evidenziata la necessità di reperire somme per l’ammissione di ulteriori bambini e per garantire il funzionamento dell’orario fino alle 17,20. Da sempre – conclude l’ex assessore  – le difficoltà incontrate sono state legate al ritardo delle erogazione da parte della Regione al Comune, quindi l’Ente deve farsi carico di anticipare le somme per garantire quanto è dovuto per legge e quanto invece vuole offrire come servizio. Ad oggi, le sette scuole dell’infanzia comunali  paritarie funzionano e sono un punto di riferimento importante per 540 bambini e le loro famiglie. I libri di testo sono stati garantiti. Per gli asili nido è stato garantito l’ingresso di ulteriori 20 bambini oltre alle conferme rispetto all’ultimo anno scolastico. Ringrazio il Commissario Barbato per il lavoro profuso e per aver dato priorità alla fascia sociale più debole: i bambini”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti