Pietro Bono è vivo. L’84enne ritrovato in un campo a Roccasecca dei Volsci

1002
Pietro Bono

E’ vivo Pietro Bono, 84 anni di Sonnino. L’anziano, scomparso dalla località La Sassa nel primo pomeriggio di lunedì 11 aprile, è stato ritrovato sulla strada che porta a Roccasecca dei Volsci dal proprietario di un fondo agricolo che questa mattina lo ha scorto nel suo campo dando subito informazioni ai Vigili del fuoco, presso l’Ucl. In stato di ipotermia, l’anziano è stato subito soccorso. Pietro Bono deve aver trascorso le notti all’addiaccio o in un riparo di fortuna.

Il luogo di ritrovamento, un oliveto ai piedi di Roccasecca dei Volsci, era stato già battuto, nei giorni scorsi, dalle squadre impegnate nelle ricerche. L’anziano deve essersi mosso in continuazione, sfuggendo alla vasta rete di ricerche che ha impegnato notte e giorno intere squadre, compresi gli specialisti Tas dei vigili del fuoco: 2853 chilometri tracciati, di cui 347 in volo. Proprio questa mattina le attività dovevano ripartire da Roccasecca dei Volsci, quando è arrivata la bella notizia, diffusa anche dal sindaco di Sonnino, Luciano De Angelis. Pietro Bono era disteso a terra, ma in buone condizioni nonostante segni evidenti di ipotermia. Della sua scomparsa si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?” lanciando, lo scorso mercoledì 13 aprile, l’appello dei familiari.

L’anziano si trova ora ricoverato all’ospedale Fiorini. Non sa spiegare cosa gli sia successo e dove sia stato in questi giorni. Ha rischiato la vita. Quando il proprietario del fondo lo ha trovato, era disteso a terra. Si attende che migliorino le sue condizioni fisiche affinché possa fornire ai carabinieri, che sin dal primo momento hanno avviato indagini sulla sua sparizione, elementi utili a colmare il “buco” che lo ha separato dalla sua famiglia fino a questa mattina.

L’inaspettata dipartita.

ricerche

pietro bono

LE VOSTRE OPINIONI

commenti