Latina, torna l’acqua nei borghi. Ma è solo un miraggio

148

Rubinetti asciutti da ieri nei borghi a Nord di Latina a causa di un guasto alla centrale di Carano Giannotta. Questa mattina la società Acqualatina, dopo che ieri sera aveva comunicato che il servizio sarebbe stato riattivato nei prossimi giorni, ha informato gli utenti che dal primo pomeriggio di oggi tutto sarebbe stato risolto ma solo temporaneamente. “Si rende noto – si legge esattamente nel comunicato della società – che è stata individuata una soluzione temporanea che sta permettendo il ripristino del flusso idrico in tutti i Borghi di Latina Nord. Si prevede la completa normalizzazione entro il primo pomeriggio di oggi, 3 maggio 2016”. Ebbene, dai rubinetti di acqua ne è arriva giusto un filo, almeno fino alle 18.  “Questa soluzione temporanea – si legge ancora nell’ultima nota di Acqualatina – potrebbe, comunque, comportare degli abbassamenti di pressione del flusso idrico nelle seguenti zone: Nettuno – Tre Cancelli e Piscina Cardillo e Latina – Borghi di Latina Nord”. Ma allora che senso ha parlare di completa normalizzazione? Di normale c’è ben poco. L’acqua è poca e la papera non galleggia.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti