Sonnino, botte al bar: calci e pugni al padre del titolare dell’esercizio, due arresti e una denuncia

337

Nella tarda serata di ieri a Sonnino, i carabinieri di Maenza e del Norm di Terracina, hanno tratto in arresto S.G., 32enne del posto e L.D. 32enne di Pontinia, già noti alle forze dell’ordine, per i reati di lesioni personali aggravate e minacce. I due, intorno alle 16.30, all’interno di un bar di via Consolare, per futili motivi avevano colpito, con calci, pugni, un cavo elettrico ed una bottiglia di vetro, il genitore del titolare del locale, procurandogli lesioni in diverse parti del corpo.

Nell’ambito del medesimo contesto operativo i militari operanti hanno deferito in stato di libertà, per i medesimi reati, anche un 35 enne di Sonnino, con pregiudizi di polizia. Gli arrestati sono stati temporaneamente trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, mentre la vittima è stata ricoverata presso il nosocomio di Terracina, per le ferite riportate.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti