Latina verso il ballottaggio, è gara anche per un posto in Consiglio. Tutte le preferenze

355
Nicola Calandrini e Damiano Coletta

I voti che separano i due candidati sindaci di Latina che si contenderanno la poltrona il prossimo 19 giugno sono appena 45, pari allo 0,06%. Nicola Calandrini ha chiuso la partita del primo turno con il 22,17%, Damiano Coletta con il 22,11%. Chi dei due sarà il futuro primo cittadino del capoluogo pontino avrà diritto a 19 consiglieri di maggioranza, il perdente invece si vedrà assegnato i restanti 13 che dovrà spartirsi con le altre coalizioni che hanno superato lo sbarramento del 3%. Nella suddivisione dei posti da assegnare alle minoranze entra in gioco il metodo D’Hont che suddivide  il totale dei voti di ogni lista per 1, 2, 3, 4, 5… fino al numero di seggi disponibili, appunto 13.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti