Latina, la Ragioneria del Comune subito all’ex albergo Italia. Parte la missione di Costanzo

798
A sinistra l'assessore Antonio Costanzo, accanto al sindaco Damiano Coletta nel corso del primo Consiglio comunale della nuova amministrazione

“È pronta per essere portata in Giunta la delibera per l’avvio degli adempimenti (bando di gara, progettazione, ecc.) propedeutici ai lavori per il trasferimento degli uffici della ragioneria dal palazzo Pegasol – il cui fitto grava sul bilancio con oltre 350.000 euro – all’ex albergo Italia. Sono in corso di pianificazione altri spostamenti per un utilizzo ottimale e più razionale degli spazi da adibire ad uffici e alle attività istituzionali del Comune”. Ne dà notizia Antonio Costanzo illustrando le prime attività e iniziative assunte in qualità di assessore all’Organizzazione, Semplificazione, Personale, Controllo di gestione e Servizi Demografici.

Sul fronte dei servizi al pubblico è iniziata la verifica sullo stato dei locali aperti ai cittadini per la richiesta di prestazioni varie: «Per la sede dell’Anagrafe in Corso della Repubblica, priva di impianto di condizionamento e carente di posti a sedere – fa sapere Costanzo – è stato interessato il dirigente del Servizio che si è attivato per effettuare i necessari interventi. È stato affrontato il problema della sospensione del servizio domiciliare per i cittadini impossibilitati a recarsi presso gli uffici anagrafici, sorto perché l’operatore addetto è in ferie. Anche in questo caso il dirigente responsabile ha dato disposizioni per assicurare comunque il servizio, evitando lungaggini e disagi all’utenza”.

L’assessore Costanzo ha voluto poi incontrare i componenti dell’Oiv (Organismo indipendente di valutazione): “Ho sollecitato la definizione della valutazione dei dirigenti per l’anno 2015 e una prima indicazione di possibili obiettivi per l’anno 2016, pur in mancanza di Peg (Piano Esecutivo di Gestione). Resta invece da risolvere il problema della mancata valutazione dei dirigenti per gli anni 2012, 2013 e 2014 con il conseguente mancato pagamento del salario accessorio ai dirigenti e la sospensione del pagamento dei compensi ai componenti dell’Oiv”.

“Sono state avviate le prime attività di analisi della situazione organizzativa e funzionale dei vari uffici – continua Costanzo – anche al fine di affrontare alcune criticità attraverso processi di mobilità interna. In tal senso può essere utile creare una banca dati con informazioni sulla situazione lavorativa dei singoli dipendenti”. Per questo ad ogni dipendente saranno inviate la scheda “Per conoscersi meglio” e una lettera esplicativa. A settembre sarà prodotta una prima relazione sulla struttura organizzativa degli uffici. Tra settembre e ottobre partiranno una serie di interventi di formazione a costo zero destinati al personale su trasparenza e anticorruzione, sistema dei controlli, controllo di gestione e altre materie finalizzate al miglioramento dei comportamenti organizzativi e gestionali. Entro la fine dell’anno sarà realizzata una prima indagine sul benessere organizzativo, assicura Costanzo.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti