Latina, vertice tra assessori regionali e comunali. Il sindaco Coletta: giornata storica

280
Il tavolo dell'incontro tra la giunta di Zingaretti e la giunta di Coletta

“Quella di oggi è stata una mattinata di lavoro importante da un punto di vista simbolico, considerato che era il primo incontro tra la Giunta regionale e quella comunale di Latina, ma anche operativamente”. Massimiliano Smeriglio, vice presidente della Regione Lazio, commenta così l’incontro avvenuto questa mattina presso il municipio del capoluogo pontino.

I lavori sono partiti da un documento inviato dal sindaco Damiano Coletta alla Regione e i temi proposti sono stati affrontati punto per punto, riferisce Smeriglio. Tra i primi, lo stato dell’offerta sanitaria e la situazione dell’ospedale di Latina, oltre all’organizzazione di una conferenza socio-sanitaria. Per il sindaco di Latina è stata l’occasione di rilanciare il tema del riconoscimento dell’ospedale “Santa Maria Goretti a Dea di II livello”. Agli assessori regionali è stata segnalata la volontà di candidare Latina a sede dell’Agenzia Europea del Farmaco.

Le due giunte hanno condiviso la necessità di un forte investimento sulla raccolta differenziata, atteso che, come è emerso in questi giorni, l’assessore comunale all’ambiente Roberto Lessio ha sostanzialmente bocciato il bando europeo per il nuovo servizio di igiene urbana di Latina proprio sulla base della non perentorietà dell’obiettivo del 65% di differenziata.

Affrontato anche il tema della mobilità e della valutazione dei miglioramenti introdotti sulla linea ferroviaria Roma-Latina.

Smeriglio ha fatto sapere attraverso una nota stampa che sul tavolo aperto oggi c’è da portare avanti un lavoro in termini di sviluppo e attrattività turistica, con progetti, come quello della “Casa dell’enogastronomia”, che puntino in particolare sulle tipicità locali. “Tra gli altri temi trattati – ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lazio -, la valorizzazione dei sentieri di bonifica e della via Francigena del Sud”. Nel corso del confronto sono state quindi illustrate e condivise idee per una caratterizzazione turistica del territorio e per la salvaguardia e valorizzazione della specificità dei canali.

“Quella di oggi – – ha commentato il vice presidente Smeriglio – è stata una giornata di lavoro importante per avviare una sinergia tra Regione e Comune di Latina nell’ottica di una collaborazione istituzionale che proseguirà nei prossimi anni e che pone al centro l’analisi di urgenze e questioni strutturali da affrontare in maniera condivisa. La volontà della Regione Lazio è sostenere tutte le amministrazioni, ma in particolare quelle che accettano la sfida del cambiamento. A Latina si sta aprendo una nuova pagina, che può essere scritta insieme, puntando su innovazione e cambiamento. Questa è la volontà comune”.

“Una giornata storica” l’ha definita il sindaco Coletta. “Un’occasione nata dall’incontro con il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che si è concretizzata a pochi giorni dall’insediamento della nuova Amministrazione, alla luce della grande scelta di cambiamento fatta dalla nostra comunità. Su Latina ci sono molte aspettative e il comune sentire tra Regione e Comune è la strada giusta da intraprendere per soddisfarle”.

Oltre al vicepresidente Massimiliano Smeriglio per la Regione hanno preso parte all’incontro: l’assessore alle Politiche sociali Rita Visini; Alessio D’Amato, direttore della Cabina di Regia per la Sanità; Jacopo Sce, responsabile della struttura “Rapporti con gli Enti Locali, le Regioni, lo Stato, l’Unione Europea”; Massimiliano Baldini, capo segreteria dell’assessorato all’Agricoltura, Caccia e Pesca; Fabio Lazzara, capo segreteria dell’assesorato alle Politiche del Territorio e Mobilità; Lucio Migliorelli, capo segreteria dell’assessorato all’Ambiente; Flaminia Tosini, Dirigente dell’Area Ciclo Integrato dei Rifiuti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti