Itri, recupero credito finisce a coltellate: due arresti per tentato omicidio

202
Il luogo dell'aggressione

I carabinieri della stazione Itri, ieri sera, hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto nei confronti di P.M. 35enne del luogo e M.I. 39enne di Fondi per il reato di tentato omicidio nei confronti di V.C. 41enne  di Fondi.

I due fermati si sono presentati in tempi diversi dal maresciallo Giovanni Persico riferendo di aver avuto una colluttazione con V.C. in località Calabretto, il quale a loro dire aveva minacciato P.M. pretendendo la restituzione di un prestito di circa 2.000 euro.

I carabinieri hanno attivato subito le indagini del caso rintracciando V.C., il quale a seguito dell’aggressione stava vagando nelle campagne della località Calabretto. Il malcapitato, che presentava varie ferite da arma da taglio alla schiena ed alle spalle, è stato prontamente soccorso e fatto trasportare all’ospedale Dono Svizzero di Formia, ove veniva riscontrato affetto da “ferita da taglio della regione deltoidea sx e ferita della regione dorsale tra apofisi articolari” e giudicato guaribile in 30 giorni salvo complicazioni.

I militari operanti quindi sono riusciti in breve tempo a ricostruire minuziosamente lo svolgimento dei fatti. In sostanza i due fermati, sostenendo di voler chiarire la vicenda del prestito, avevano dato appuntamento alla vittima in una campagna di proprietà della suocera di uno degli arrestati. Non appena V.C. si era presentato sul posto i due, dopo avergli spruzzato dello spray irritante sul volto, lo avrebbero colpito più volte con un’arma da taglio, verosimilmente un coltello. La vittima dell’aggressione, nonostante le ferite, era riuscito a divincolarsi ed a fuggire a piedi, mentre i due aggressori si erano dati alla fuga a bordo dell’autovettura con cui si erano recati sul luogo.

Sottoposti a fermo di indiziato, i due sono stati portati nel carcere di Cassino come disposto dal sostituto procuratore Chiara D’Orefice.

carabinieri itri due

LE VOSTRE OPINIONI

commenti