Sabaudia, omaggio a Pier Paolo Pasolini all’interno di “Incontri con l’autore”

236

Domani dalle 21, alla corte del Palazzo comunale di Sabaudia, l’evento “Incontri con l’autore”, dei veri talk show con gli scrittori, big ed emergenti, attraverso il format della conversazione salottiera. Stavolta verranno presentati i libri “Caro poeta caro amico” di Andrea Del Monte, un libro cd di straordinario impatto emotivo che raccoglie testimonianze, racconti, aneddoti, interviste e poesie legate a Pier Paolo Pasolini, e il romanzo giallo di Fabio Capirchio “Le ceneri della fenice”, ambientato in una suggestiva Venezia.

“Caro poeta caro amico” è un interessante progetto editoriale dedicato al poeta Pier Paolo Pasolini a quarant’anni dalla morte porta la firma artistica di Andrea Del Monte, giovane e promettente cantautore della provincia di Latina. Si tratta di un disco-libro prodotto dall’etichetta tedesca Sound System Records e composto da un album di dodici brani dedicati al grande scrittore, insieme ad un libro allegato di interviste, ricordi, emozioni di tanti testimoni. I testi dei brani musicali sono stati appositamente richiesti a scrittori e poeti di varie età, sia a coloro che hanno avuto l’occasione e l’onore di conoscere Pasolini che ad altri che sono stati ispirati dalle sue opere. Caro poeta, caro amico è così un progetto che intende unire persone di generazioni diverse, accomunate idealmente dall’eredità del patrimonio culturale e civile di Pasolini. Accanto a nomi di prestigio della cultura italiana, come Renzo Paris, Antonio Veneziani, Giovanna Marini e Alberto Toni, compaiono anche altri che si sono affermati in anni più recenti, come Claudio Marrucci, Ignazio Gori e Clea Bebedetti. Un elenco che è completato da Fernando Acitelli, Giulio Laurenti, Titti Rigo de Righi, Tiziana Rinaldi Castro e dallo stesso Del Monte, cui poi si deve la composizione musicale, realizzata con il supporto di John Jackson, storico collaboratore di Bob Dylan. L’evento sarà presentato dalla blogger Stefania De Caro.

“Le ceneri della Fenice”. 1836. Due giovani amanti corrono per le calli di Venezia avvolti di freddo e nebbia. Quella notte vedono qualcosa che non avrebbero mai dovuto vedere, e che cambierà per sempre le loro vite. Anni dopo, nel 1843, il vicecommissario di Venezia Alessio Draco è a capo di un’indagine partita da un omicidio commesso in pubblico, sul palco del Burgtheater di Vienna, da un assassino che fugge via lasciando sulla vittima un biglietto che recita: Per voi risorgo dalle ceneri della Fenice. Andando contro i funzionari austriaci, che ipotizzavano un atto ai danni dell’Impero, per l’indipendenza, Draco segue le sue idee, che lo condurranno, seguendo una lunga scia di sangue, alla verità. L’aiuto del suo migliore amico Henry Duval e l’amore per Lady Eva Barker saranno le leve che lo aiuteranno a riportare alla luce la storia dei due amanti che correvano nel buio e nella nebbia anni prima.
Una storia sepolta sotto la cenere, ma che il protagonista fa risorgere, come risorge una fenice. L’evento sarà moderato dallo scrittore ed editore Alessandro Vizzino.

L’evento è organizzato dall’agenzia Omicron. L’ingresso è libero.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti