Terremoto, la poliziotta di Cisterna ha perso anche la madre. Un dramma infinito

595

Non ce l’ha fatta la madre di Giovanna Gagliardi, 47enne assistente capo del Commissariato di Cisterna che ha perso tutto sotto le macerie di Amatrice. In vacanza con il marito e i figli nella casa paterna del comune in provincia di Rieti era stata l’unica a ritrovarsi fuori dall’abitazione colpita dal violento sisma. Poi nel primissimo pomeriggio il drammatico ritrovamento dei corpi del marito, Ezio Tulli, 42 anni ispettore del distaccamento della Polizia Stradale di Aprilia, delle figli Leonardo e Ludovica di 8 e 12 anni, e del padre. Estratte ferite ma ancora vive la madre e la sorella. Ieri sera un altro terribile lutto. Giovanna ha perso anche la madre.

Giovanna Gagliardi questa mattina ha ricevuto la visita del Capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli, nella casa del fratello in via Latini a Nettuno. Presenti anche il dirigente del compartimento della Polizia stradale del Lazio, Michele La Fortezza, il Questore di Latina Giuseppe De Matteis e il primo dirigente del commissariato di Anzio e Nettuno, Antongiulio Cassandra. Tanti i colleghi della donna che sotto l’abitazione della famiglia Gagliardi hanno espresso cordoglio e vicinanza.

IMG-20160824-WA0019

LE VOSTRE OPINIONI

commenti