Latina, scossone in Consiglio per il contributo alle popolazioni colpite dal terremoto

199

Solidarietà ai comuni terremotati del Centro Italia: da Latina una delibera di Consiglio comunale “surreale”. E’ stata approvata oggi pomeriggio all’unanimità, con tanto di emendamento proposto dal consigliere di opposizione Massimiliano Carnevale del Pd, soltanto dopo un salutare time out.

L’assise era stata convocata con il solo punto all’ordine del giorno proposto dall’Anci per riflettere su quanto accaduto il 24 agosto scorso nelle province di Rieti, Ascoli Piceno, Perugia, l’Aquila e Fermo, sull’importanza della prevenzione e  della preparazione all’emergenza e soprattutto per esprimere solidarietà alle popolazioni colpite dal terribile sisma devolvendo l’equivalente dei gettoni di presenza dei consiglieri al Fondo Anci dedicato allo scopo.

Il consigliere Carnevale nel suo intervento ha suggerito, palesando l’intenzione di proporre un emendamento, di “istituzionalizzare” anche il contributo del sindaco e degli assessori a cui non spettano i gettoni di presenza. Il primo cittadino Damiano Coletta si è detto deluso della proposta poiché aveva già chiarito in aula che insieme agli assessori avrebbe provveduto diversamente e in modo congruo. Ma la bagarre è scoppiata quando il presidente del Consiglio comunale, Olivier Tassi, ha detto che l’emendamento era inammissibile poiché presentato fuori termine. Tralasciando la discussione, che nulla aveva a che vedere con il tema della seduta, i lavori consiliari sono stati interrotti per consentire un confronto tra capigruppo e sindaco.

Al loro rientro la delibera con tanto di emendamento, che prevede anche un contributo del sindaco e degli assessori, è stata approvata all’unanimità.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti