Il Latina stringe i denti e pareggia a Novara, ma il merito è di un super Pinsoglio

249

Un punticino, prezioso per muovere ancora la classifica e per trasmettere comunque consapevolezza e morale ad un gruppo che ha saputo soffrire e restare compatto. Il Latina ha pareggiato 2-2 a Novara e per come si era messa il risultato va accolto con soddisfazione. Ad influire sulla prova dei nerazzurri è stato infatti l’evitabilissimo rosso rimediato da Scaglia al 35’ del primo tempo.

PIROTECNICO PRIMO TEMPO

Il Novara prende subito possesso del centrocampo e si affaccia dalle parti di Pinsoglio con dei tentativi di Viola e Sansone. Al 14’ i piemontesi sbloccano su calcio di punizione dalla sinistra: tutti si aspettano il traversone in area, Armeno appoggia invece al limite per Viola che indisturbato insacca sotto l’incrocio. Il monologo degli azzurri prosegue 4 minuti dopo, quando Galabinov (forse con una spinta di troppo) si libera di Di Matteo in area e spedisce sotto porta verso Sansone; l’anticipo alla disperata di Bruscagin permette il salvataggio di Pinsoglio sulla linea. Al 20’ il Latina lascia il segno al primo tentativo: Brosco su punizione dal limite approfitta di una deviazione della barriera e batte Da Costa.  Il Novara replica però al 32’: Sansone sulla linea del fuorigioco si presenta a tu per tu con Pinsoglio che ribatte, Adorjan è ad un passo e ribadisce in rete. Tre minuti dopo la situazione sembra precipitare: per una parola di troppo rivolta all’arbitro Scaglia viene espulso prima di battere un corner. Il tiro dalla bandierina consente comunque al Latina di centrare il pareggio, grazie ad una zampata di Paponi in mischia.

UNA RIPRESA IN SOFFERENZA

La ripresa si apre con un miracoloso salvataggio di Pinsoglio su Galabinov, riuscito a liberarsi in area piccola. A seguire il Latina sembra controllare la situazione senza particolari affanni, affidandosi alla sostanza di Mariga e di un D’Urso comunque calato alla distanza. Proprio il talento romanista compie un’ingenuità che poteva costare cara ai nerazzurri, entrando fallosamente su Faragò sul limite dell’area: per fortuna l’arbitro assegna solo una punizione, poi non sfruttata da Viola. Nel finale è autentico assedio, reso ancora più pericoloso dall’infortunio di capitan Dellafiore. I piemontesi costruiscono tre occasionissime con Galabinov, Faragò e Di Mariano ma un sontuoso Pinsoglio abbassa la saracinesca salvando i suoi.

NOVARA-LATINA 2-2

 

Novara: Da Costa, Dikmann, Troest, Scognamiglio, Armeno, Viola, Selasi (18’ st Casarini), Faragò, Sansone (36’ st Di Mariano), Adorjan (25’ st Bajde), Galabinov. A disp.: Pacini, Corazza, Beye, Kupisz, Calderoni, Koch. All.: Boscaglia

 

Latina: Pinsoglio, Bruscagin, Brosco, Dellafiore (29’ st Pinato), Di Matteo, Scaglia, De Vitis (26’ st Moretti), Mariga, D’Urso, Paponi, Boakye (16’ st Acosty). A disp.: Tonti, Corvia, Coppolaro, Rocca, Rolando, Amadio. All.: Vivarini

 

Arbitro: Mainardi di Bergamo Assistenti: Oliveri di Palermo e Formato di Benevento Quarto uomo: Curti di Milano

 

Marcatori: 15’ Viola, 21’ Brosco, 34’ Adorjan, 37’ Paponi

 

Note – Espulsi: Scaglia al 35’ per proteste

 

Ammoniti: Pinsoglio, Troest, Selasi, D’Urso

 

Spettatori paganti: 921 per un incasso di 8598 euro Abbonati: 2810 per un incasso quota rateo abbonati di 17392 Spettatori totali: 3731 Incasso totale: 25990

LE VOSTRE OPINIONI

commenti