Latina, al via sgombero e demolizione delle stalle dei Di Silvio realizzate su terreni comunali

285

Questa mattina, a partire dall’alba, sono iniziate a Latina le operazioni di sgombero e abbattimento di alcune strutture abusive adibite a ricovero per cavalli riconducibili alla nota famiglia di rom stanziali Di Silvio. I terreni su cui sono state approntate delle fatiscenti strutture per il ricovero degli equini, sono di proprietà dell’Amministrazione Comunale, occupati e recintati, in spregio delle regole e della normativa vigente.

Le attività sono coordinate dalla Polizia di Stato – Questura di Latina, con la collaborazione di personale qualificato del Corpo Forestale dello Stato, dell’Azienda Sanitaria Locale – Servizio Veterinario, dei Vigili del Fuoco e del Comune di Latina.

Sono 9 in tutto i cavalli trovati nei manufatti abusivi riconducibili alla nota famiglia rom Di Silvio, contigua ai Casamonica.

Le fatiscenti stalle allestite in Via Copenaghen e in Via Gran Sasso D’Italia sono state realizzate con palizzate di legno e vecchie reti metalliche. In Via Copenaghenè stata trovata  una giovane puledra ed un altro equino rinchiuso,  completamente al buio,molto sofferente ed in pessime condizioni di salute, “incompatibili con la loro natura” come precisato dai medici veterinari presenti sul posto che hanno proceduto agli accertamenti sanitari previsti.

In Via Gran Sasso d’Italia sono stati rinvenuti 7 cavalli, tutti rinchiusi in strutture fatiscenti e per i quali sono state avviate le procedure mediche volte ad accertarne le condizioni di salute. Il Corpo Forestale dello Stato attraverso personale esperto e qualificato ha provveduto al trasporto degli animali ed al loro ricovero in strutture idonee.

Qui l’aggiornamento

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti