Cori, dall’arte alla terra: il progetto di Utopia 2000 all’asilo Bruco Verde

192

Sarà presentato oggi, alle 17, presso l’asilo comunale Il Bruco Verde di Cori, gestito dalla cooperativa sociale onlus “Utopia 2000”, il nuovo programma di attività “Dall’Arte alla terra”, riservato ai piccoli alunni, per il nuovo anno scolastico appena aperto. Durante l’incontro sarà condivisa con le famiglie l’offerta formativa e l’ambiente educativo studiati e realizzati a misura di bambino, come soggetto attivo e partecipe.

Si sperimenta il benessere

Per i 60 bambini iscritti all’asilo comunale – spiegano gli organizzatori – inizia la nuova avventura insieme allo staff rosa di operatrici esperte e qualificate che condurranno i loro alunni lungo un allegro e coinvolgente percorso educativo che punta a favorirne lo sviluppo delle potenzialità di apprendimento, esplorazione, affettività e solidarietà razionale. Oltre alle proposte annuali ormai consolidate, come l’educazione al movimento e l’educazione musicale, il corso di inglese, in merito al quale l’asilo è school of exellence, metodo Hocus and Lotus, a breve partiranno due nuove progettualità rivolte nelle finalità sia al nido (0/2 anni) che all’infanzia (3/5 anni), con metodologie differenziate in base all’età, e che caratterizzeranno i prossimi mesi di vita scolastica.

L’educazione alimentare

Attraverso la realizzazione dell’orto didattico i bambini apprenderanno anche le regole dell’educazione alimentare, utilizzando i 5 sensi, portando avanti il laboratorio Rose nell’insalata. Per i più grandi, attraverso il gioco si sperimenteranno la piramide alimentare e le varie diete, con riferimento alla cucina multietnica, promuovendo l’assaggio delle pietanze, con un approccio artistico, con il cibo della pittura; letture a tema e la presenza di un nutrizionista.

“Al Bruco si legge”

“Il Piccolo Paese Silenzioso”, un’altra proposta studiata per i bambini dell’asilo, è un progetto sperimentale basato sull’utilizzo di più linguaggi: musica, pittura, drammatizzazione, movimento. Partendo dal racconto di una storia speciale, i bambini vivranno in assoluta autonomia e libertà la propria esperienza, presi per mano sperimenteranno il testo ascoltato attraverso il gioco e la fantasia. Fondamentale – concludono i promotori dell’evento – sarà come sempre la continua collaborazione con la famiglia e la partecipazione di mamme e papà in varie attività, come nel tradizionale laboratorio di lettura ad alta voce.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti