Sabaudia, massacro degli eucalipti di proprietà della Regione: denunciata imprenditrice agricola

413
Tagliati cento alberi della fascia frangivento lungo la strada Segreta

Il personale del Comando Stazione Forestale di Terracina, mentre era impegnato nelle attività di contrasto agli illeciti a danno dell’ambiente, nei giorni scorsi ha accertato il taglio abusivo di piante di eucalipti radicate su due fasce frangivento, di proprietà della Regione Lazio. Entrambi gli abusi sono stati perpetrati nel comune di Sabaudia, lungo la Strada Segreta, ad una distanza di circa tre chilometri l’uno dall’altro. I forestali hanno accertato che su entrambi i tratti di fascia frangivento, sono state tagliate complessivamente oltre 100 piante di alto fusto di eucalipti in assenza di autorizzazione. Le indagini espletate nell’immediatezza hanno consentito di scoprire il responsabile degli abusi, G.K. di anni 40, imprenditrice agricola, la quale è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per violazione paesaggistica, furto e danneggiamento di beni demaniali, nonché sanzionata amministrativamente per violazione delle leggi forestali per un importo di circa 10.000 euro. La Polizia Giudiziaria ha rintracciato circa 500 quintali di legna, ricavata dal taglio abusivo, presso l’abitazione dell’imprenditrice, che è stata posta sotto sequestro giudiziario, oltre ai 2 tratti di fascia frangivento della lunghezza di 200 metri lineari cadauno.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti