Latina, la celebrazione della Virgo Fidelis

125

Questa mattina a Latina, presso la Cattedrale San Marco, ha avuto luogo la celebrazione della “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri, nonché la commemorazione del 75° anniversario della “Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.

La ricorrenza riveste particolare significato per l’Arma tutta, la quale in questa circostanza rende omaggio ai suoi caduti.

La Santa Messa è stata officiata dal Vescovo Mariano Crociata, alla presenza del Prefetto di Latina, delle autorità civili e militari provinciali, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e D’Arma, dei Carabinieri in servizio ed in congedo e di quanti, con la loro presenza, hanno voluto dimostrare affetto e stima per la “Benemerita”.

L’odierna celebrazione risale al 1949, quando il Pontefice Pio XII proclamò ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissandone la ricorrenza al 21 novembre, data in cui la Cristianità celebra la Presentazione di Maria Vergine al tempio. Ma il 21 novembre per l’Arma è un giorno storico anche per un altro motivo, poiché ricorre l’anniversario di un’epica battaglia. Quel giorno del 1941, in Africa orientale, un Battaglione di Carabinieri si immolò nella difesa, protrattasi per tre mesi, del caposaldo di Culqualber. Alla Bandiera dell’Arma fu conferita una Medaglia d’Oro al Valor Militare. Oggi si celebra anche la “Giornata dell’Orfano”, istituita nel 1996, che rappresenta per i Carabinieri e per l’O.N.A.O.M.A.C. (Opera di assistenza per gli orfani) un concreto momento di vicinanza alle famiglie dei colleghi scomparsi.

virgo

LE VOSTRE OPINIONI

commenti