Operazione Olimpia a Latina, torna dal Kenya: arrestato all’aeroporto Alfio Gentili

373

Si trovava in Kenya al momento dell’esecuzione delle ordinanze di custodia cautelare che hanno sconvolto Latina, ma questa mattina appena atterrato a Fiumicino è stato arrestato. Parliamo di Alfio Gentili, il 68enne già dirigente del servizio Patrimonio del Comune di Latina, accusato di aver firmato determine illegittime finalizzate allo spacchettamento dei lavori pubblici ed in particolare quelli a beneficio della società Latina Calcio. L’ex dipendente del Comune è stato fermato, allo scalo “Leonardo da Vinci” appena sbarcato dal volo che lo aveva riportato in Italia, dalla Polizia di Frontiera Aerea e dai carabinieri della compagnia. Notificatagli l’ordinanza del Gip Mara Mattioli, il 68enne si trova già ai domiciliari presso la propria abitazione nel capoluogo pontino.

L’arresto di oggi è l’ultimo colpo di scena dell’Operazione Olimpia per la quale è stata chiesta anche l’autorizzazione a procedere nei confronti del deputato pontino Pasquale Maietta, accusato di diversi reati tra cui quello di concussione con l’aggravante associativa. Ieri intanto due degli indagati, finiti in carcere, hanno ottenuto i domiciliari. Si tratta dell’ex sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi e dell’ex dipendente comunale Nicola Deodato, tecnico addetto alle manutenzioni. In quindici hanno presentato ricorso al Tribunale del Riesame. Domani una prima udienza.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti