Latina, due consigli comunali per debiti fuori bilancio: una spremuta di sangue

335

A Latina due consigli comunali a distanza di pochi giorni con all’ordine del giorno numerosi riconoscimenti di debiti fuori bilancio. Il primo è convocato per domani, 15 dicembre, alle 10.

La seduta aprirà con il conferimento della cittadinanza onoraria al Questore di Latina Giuseppe De Matteis. A tal proposito si segnala che ieri i consiglieri comunali Nicola Calandrini e Andrea Marchiella, che non potranno essere presenti alla seduta dell’assise civica, hanno voluto incontrare il Questore per esprimergli le felicitazioni per la cittadinanza onoraria. “Ci sembrava doveroso non far mancare, in ogni caso, un vivo pensiero di plauso e di piena condivisione dell’iniziativa – ha spiegato il Calandrini – . Pertanto, personalmente, ed a nome del gruppo di Fratelli d’Italia, sono sinceramente lieto di esprimere al De Matteis un sentito ringraziamento per il lavoro svolto e per l’encomiabile impegno profuso; ringraziamento che vorrei estendere anche alla sua squadra piena di  donne e uomini che ogni giorno si prodigano per difendere la sicurezza dei cittadini. Persone che con il loro rigore e la loro professionalità, hanno saputo risvegliare nella cittadinanza un forte senso civico e trasmettere quello  spirito della Repubblica che sembrava dimenticato. Oggi questa città è orgogliosa del lavoro delle forze di polizia, grazie alle capacità di guida ed al  senso del dovere espressi dal dottor De Matteis”. L’assenza di Calandrini al Consiglio di domani, a causa di concomitanti ed irrimandabili impegni familiari fuori città, ha comportato anche la revoca del question time che doveva precedere l’assise poiché all’ordine del giorno era prevista una sua interrogazione relativa al completamento dei lavori del nuovo edificio della Procura.

E torniamo ai debiti. All’odg del Consiglio del 15 dincembre cinque riconoscimenti: in esecuzione di una sentenza della Commissione tributaria provinciale, in esecuzione di due sentenze del Tribunale di Latina, in esecuzione di un’ingiunzione di pagamento di cui alla determinazione della Regione Lazio del 3 luglio 2013 e per l’acquisto di materiale didattico per l’asilo nido.

In secondo Consiglio a tema è stato convocato per il 19 dicembre, con inizio alle ore 15: è di un milione e 300mila euro la variazione di bilancio per il progetto del Sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati, 5.000 euro è il debito da riconoscere per un terreno delle suore francescane Alcatarine, due debiti di 600 euro ciascuno a fronte di pronunciamenti del Tar, 1.200 euro per consumi di telefonia fissa e lavori telefonici non pagati per gli uffici del servizio Ambiente, una variazione di bilancio di 80.000 euro per la progettazione di opere pubbliche, un’altra variazione di bilancio di 125mila euro per manutenzione straordinaria di edifici pubblici e infine un’altra manovra al bilancio triennale di 4.500 euro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti