Pontinia, navetta settimanale dalla periferia al centro. La proposta al sindaco

Paolo Torelli e Daniela Lauretti

I consiglieri comunali Paolo Torelli e Daniela Lauretti chiedono al sindaco di Pontinia di considerare la possibilità di collegare le aree periferiche a quelle centrali della città, attivando un nuovo servizio di trasporto pubblico, rispondendo alla necessità dei residenti delle aree più esterne di Pontinia di raggiungere gli uffici pubblici, il cimitero, pubblici esercizi e di prima necessità.

“Vogliamo ricordare al primo cittadino – affermano i consiglieri – che il nostro territorio comunale è molto vasto, i confini arrivano a distare più di 10 chilometri dal centro urbano. Un territorio complesso ed articolato, caratterizzato dalla predominanza di terreni agricoli, ed attraversato da un fitto reticolo di Migliare, strade preesistenti ad esse e da numerose vie di connessione. Infrastrutture che necessitano di adeguati servizi da destinarsi soprattutto a persone che non hanno un mezzo proprio e a tutti quegli anziani che risiedono nelle aree limitrofe esterne al centro cittadino come ad esempio il lato sinistro della Migliara 55, di via di Casanello e della Strada del Confine, o nelle zone di Cotarda, Quartaccio e Strada Lungobotte o il Tavolato, e che sono completamente tagliate fuori da qualsiasi collegamento pubblico”.

Le istanze dei cittadini

“In questo contesto, dopo aver recepito le istanze dei nostri cittadini, siamo a chiederle se sia a conoscenza di tali disagi – proseguono i consiglieri – e disservizi a cui i residenti di Pontinia sono sottoposti con evidenti differenziazioni e diseguaglianze inaccettabili considerato che non esistono residenti di serie A e di serie B e che tutti, indistintamente, pagano e in egual misura le tasse per avere servizi efficienti e di qualità”.

L’esempio di Terracina

Secondo Torelli e Lauretti la problematica potrebbe essere fronteggiata mettendo a punto un servizio mirato analogo a quello messo a disposizione dal Comune di Terracina “con la predisposizione di una apposita navetta che arrivi sino alla Migliara 55, che possa a costi contenuti essere a disposizione dei residenti delle aree più esterne di Pontinia per arrivare presso uffici pubblici, cimitero, pubblici esercizi e di prima esigenza. Per fare meglio basterebbe guardare cosa fanno gli altri facendo leva sui fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio per il T.P.L. (Trasporto Pubblico Locale) ed incrementando l’attuale, scadente, offerta resa ai nostri concittadini”.

Una navetta tutti i venerdì

“La proposta che siamo a sottoporle – concludono i consiglieri – è quella di mettere a disposizione dei cittadini residenti nelle aree esterne di Pontinia un servizio navetta almeno una volta a settimana, magari il venerdì in concomitanza con il mercato settimanale”.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti