Ancora cambiamenti al Latina Calcio: Ferullo lascia, Mancini è il nuovo presidente

Piazzale Prampolini, teatro di mille risvolti societari e giudiziari, di mille peripezie e infiniti colpi di scena. E’ la sede del Latina Calcio, la società al centro dell’inchiesta Olimpia e nel vortice di una crisi intrisa di dubbi e piena zeppa di debiti e di domande senza risposta. I buchi lasciati dalle precedenti gestioni hanno innescato voci di diffide, sequestri e pignoramenti, incorniciate a dovere dagli incubi provocati da un’istanza di fallimento che il 16 febbraio troverà il suo responso. Tra le agitate acque di tale interminabile tormenta una nuova società che da settimane si barcamena come può, tutta presa da un piano di risanamento quotidianamente alle prese con innumerevoli ostacoli. In ogni conferenza stampa i nuovi soci hanno ostentato serenità, provando a trasmettere alla diffidente piazza i sani principi della stabilità e della seria programmazione. Accade però che simili capisaldi possano rischiare di perdere consistenza davanti alla comunicazione di un avvicendamento ai vertici. Dopo appena 43 giorni, infatti, Angelo Ferullo si è dimesso dalla carica di presidente, cedendo lo scettro al compagno di avventura Benedetto Mancini. Pura formalità, potrebbero dire loro. Vallo però a spiegare alla diffidente piazza di cui sopra!

 

MANCINI, DA PRESIDENTE DI FATTO A… PRESIDENTE

E’ sempre stato lui a rispondere alle domande, a presentarsi davanti ai microfoni o negli incontri con istituzioni, sponsor, tifosi e tanti altri. Benedetto Mancini è stato accolto come semplice “membro del cda” ma in realtà è stato salutato da tutti con l’etichetta di presidente. Considerando invece la tendenza di Ferullo a lavorare dietro le quinte lasciando al socio l’incombenza delle public relations, verrebbe da definire quasi naturale l’investitura ufficiale di Mancini, arrivata con tanto di rassicurante nota stampa: “L’US Latina Calcio rende noto che Angelo Ferullo, al fine di consentire – in un momento così delicato – la concentrazione e l’unicità delle attività amministrative, di rappresentanza nonché di quelle societarie in favore di un unico soggetto, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di presidente. A seguito di ciò, ha assunto la presidenza dell’US Latina Calcio il signor Benedetto Mancini il quale ha inteso ringraziare Angelo Ferullo per l’attività sino ad ora svolta rassicurando al contempo dirigenti, squadra e tifoseria sul futuro della società per la quale sta alacremente e proficuamente lavorando”.

 

QUESTIONE DI TEMPI…

Lo stesso comunicato è terminato con la convocazione di una conferenza stampa per domani (venerdì) alle 14.30: “Il nuovo presidente dell’US Latina Calcio, Benedetto Mancini, sarà a disposizione dei giornalisti in conferenza – nella sala stampa dello stadio Francioni – per comunicare in maniera approfondita le ragioni del cambio alla guida del club”. Al neo patron spetterà dunque l’ennesimo arduo compito di fornire spiegazioni, illustrando i motivi del cambiamento, fugando ogni preoccupazione e rispondendo a ogni interrogativo. Magari a partire da questo: perché aggiungere cose da spiegare proprio in un momentaccio del genere?

LE VOSTRE OPINIONI

commenti