Targa mobile professional, a Formia il sistema per le sanzioni in tempo reale: occhio a revisione e assicurazione

La Polizia Locale di Formia ha da oggi uno strumento in più per il controllo delle strade. Si tratta del “Targa Mobile Professional”, un sistema mobile per la lettura delle targhe dotato di un software capace di individuare e sanzionare in tempo reale le auto in circolazione sprovviste della dovuta assicurazione, i veicoli rubati, quelli sottoposti a sequestro e fermo amministrativo o non abilitati alla circolazione (revisione scaduta).

Il “Targa Mobile” è composto da una telecamera ed un tablet. I dispositivi comunicano tra loro senza fili, una vera e propria centrale operativa in grado di consultare direttamente le banche dati ministeriali. Il sistema di segnalazione auto non assicurate funziona grazie all’uso di tecnologie di riconoscimento delle targhe unito a quelle di comunicazione dati via TCP/IP. Queste ultime consentono di consultare in tempo reale le banche dati nazionali e di comunicare la presenza di anomalie alle forze dell’ordine. La contestazione delle infrazioni rilevate dal sistema avviene a livello immediato.

“Il sistema ‘Targa Mobile’ – spiega la Dirigente Rosanna Picano – rappresenta un elemento di forte qualificazione per il personale della Polizia Locale che garantirà sul territorio una presenza ancora più costante ed un’azione sempre più efficace grazie all’utilizzo della tecnologia digitale. L’evasione assicurativa danneggia gli automobilisti in regola in caso di sinistro. Ma non tutte le infrazioni sono volontarie. A volte – è il caso della revisione – si tratta di semplici dimenticanze. L’invito ai cittadini formiani è dunque a controllare sul proprio libretto la scadenza delle revisioni. L’impresa fornitrice del macchinario garantirà ai nostri Vigili anche sette giornate di formazione, particolarmente importante vista la continua evoluzione del quadro normativo. Il percorso si svolgerà tra febbraio e settembre e coinvolgerà anche la Polizia Locale del Comune di Fondi che ha adottato lo stesso sistema digitale di rilevazione delle targhe”.

“Si tratta di un progetto importante – commenta l’Assessore alla Polizia Locale Claudio Marciano – che consentirà al Corpo dei Vigili Urbani di potenziare e ulteriormente qualificare il suo lavoro di controllo delle strade a beneficio dei cittadini onesti, fortemente penalizzati dalla pratica dell’evasione assicurativa. In caso di sinistro con un veicolo sprovvisto di assicurazione, il cittadino in regola si trova costretto a farsi interamente carico del danno. In Italia sono oltre 3,5 milioni le auto iscritte al PRA ma non assicurate, segno che sempre più persone preferiscono rischiare controlli e sanzioni pur di risparmiare sul premio dell’assicurazione. Oltre a danneggiare gli automobilisti onesti, l’assenza di copertura assicurativa incoraggia la fuga e l’omissione di soccorso. Pratiche in alcun modo giustificabili che ora potremo fronteggiare con maggiore efficacia grazie all’ausilio di un sistema tecnologicamente sofisticato”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti