Altre energie dalla Capitale per il Latina: ecco il vicepresidente Rocchi

Con le dimissioni del Cda ed il passaggio alla figura dell’amministratore unico sembrava che Benedetto Mancini fosse rimasto solo al timone di una nave nerazzurra sempre più in balia delle onde. Da oggi, però, tali dubbi saranno fugati dall’ingresso in società di un nuovo personaggio pronto ad affiancare il patron. Si tratta di Valerio Rocchi, 50enne imprenditore romano, investito della carica  di vicepresidente. Il nuovo componente dei vertici nerazzurri ha garantito il suo contributo nell’opera di ricostruzione riguardante il Latina Calcio. Magari nella speranza di ripercorrere le orme di suo padre, già membro del Cda dell’As Roma ai  tempi del presidente Dino Viola.

 

LA NOTA DEL NUOVO VICEPRESIDENTE

 

Una figura in grado di restituire compattezza e certezze ad un ambiente a dir poco provato. Si presenta così Valerio Rocchi: “Ringrazio il presidente Mancini per avermi coinvolto in questo progetto, ho accettato di buon grado proprio per il rapporto di amicizia che mi lega a Benedetto. Sono qui per dare una mano in merito a quelle che sono le mie competenze: si tratta della prima esperienza a livello calcistico, anche se mio padre è stato molto legato al mondo del pallone in quanto membro del CDA dell’AS Roma durante la presidenza dell’Ingegner Dino Viola. Arrivo a Latina con grande entusiasmo, pronto per mettere a disposizione del club le mie conoscenze imprenditoriali e curare una necessaria ricostruzione. C’è tanto da fare ma stiamo lavorando per sistemare la situazione nel migliore dei modi”.

 

TUTTI UNITI, SOLO COSI’ CI SI PUO’ CREDERE ANCORA

L’appello lanciato da Garcia Tena a fine gara, venerdì sera, è stato eloquente. La squadra sta dando il massimo, fra tutti i suoi limiti (aggiungiamo noi). Inutile prendersela con i giocatori insultandoli e alimentando la loro fragilità: sarà meglio remare tutti verso la stessa direzione, perché solo così si potrà credere ancora nel traguardo salvezza.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti