Latina, il pirata della strada che ha ucciso Zazzetti si presenta in Procura. Sequestrato il suo furgone

532
L'ex centrale nucleare e Massimiliano Zazzetti

Massimiliano Zazzetti, 54enne di Latina, è stato travolto e ucciso da un furgone condotto da un imprenditore di 50 anni. L’uomo questa mattina, assistito dai suoi legali di fiducia, si è presentato in Procura dove è stato interrogato dal Pm Giuseppe Miliano, riferendo di non essersi reso conto della gravità dell’incidente fino a questa mattina quando ha letto i giornali. Sulle sue tracce c’era già la Polizia che attraverso le immagini di alcune telecamere e i frammenti rerpertati sul posto stava per rintracciarlo. Il furgone killer è stato sottoposto sotto sequestro dopo che il 50enne si è recato presso gli uffici di via Ezio. L’uomo è ora indagato a piede libero per omicidio colposo.

L’incidente, lo ricordiamo, era avvenuto ieri mattina ma il corpo di Zazzetti era stato rinvenuto soltanto nel pomeriggio nel fosso che circonda l’ex centrale nucleare di Borgo Sabotino, alle porte del capoluogo pontino.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti