Latina, le Acli si candidano a ricoprire gratuitamente il ruolo di disability manager

305
Il Comune di Latina

Le Acli provinciali di Latina plaudono all’istituzione della figura del Disability Manager ottenuta con l’approvazione da parte di tutto il Consiglio comunale del Comune di Latina.

“Era importante che un obiettivo come questo fosse raggiunto con l’accordo di tutti e con il sostegno delle forze civili della città oltreché politiche – ha sottolineato il presidente delle Acli Provinciali di Latina Maurizio Scarsella -. L’iniziativa va nella direzione di un vero sostegno al buon rapporto tra istituzioni, società  e persone che vivono qualsiasi forma di disabilità  in modo da rendere accessibile e fruibile ogni servizio pubblico e privato a tutti i cittadini senza limitazioni o barriere”.

“Non va dimenticato che questo risultato è stato ottenuto con una votazione unanime a testimonianza che la politica sa esprimere alti livelli di proposizione e di risposta ai bisogni di ogni categoria portatrice di istanze di civiltà e di progresso e che non sempre è quell’ambito operativo che  troppo spesso viene descritto come avvezzo all’apatia o al malaffare – ha rincarato la dose il direttore provinciale delle Acli Nicola Tavoletta -. Le Acli di Latina, promuovono e ripropongono a ogni amministrazione della provincia l’istituzione e il ricorso ai Patti Di Collaborazione con le associazioni ed enti del terzo settore, consolidando quanto previsto dalla nuova riforma del Welfare nella consapevolezza che questi offrirebbero risposte ampie  e diversificate ai problemi  dei cittadini che necessitano  di assistenza ed opportunità. Anzi le stesse Acli si candidano a ricoprire gratuitamente il ruolo di disability manager, scegliendo al proprio interno le figure più idonee a svolgere questo delicato e importante incarico che necessita competenza e particolare sensibilità”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti