Circeo, Bianchi formalizza il divorzio con Petrucci e ufficializza la sua candidatura nella lista di Capponi

230
Giuseppe Bianchi

Giuseppe Bianchi, consigliere comunale di San Felice Circeo, eletto nel 2012 in quota alla maggioranza del sindaco Gianni Petrucci, ma da tempo fuori dalla giunta di cui aveva fatto parte con delega al Bilancio, divorzia ufficialmente dalla squadra del governo cittadino. Ad un mese della elezioni amministrative, Bianchi formalizza le sue dimissioni dal gruppo politico della lista “Gianni Petrucci Sindaco” con una lettera indirizzata al primo cittadino, agli assessori e ai consiglieri comunali. Bianchi scrive che avrebbe potuto effettuare questa scelta già oltre un anno fa, ovvero da quando si era verificata la frattura insanabile, e di non aver mollato continuando a credere nei suoi propositi iniziali e nel programma elettorale condiviso. Ma allora perché queste dimissioni?

“Ho dimostrato, in modo evidente, che non ho agito per la salvaguardia di una poltrona, anzi, è la prima cosa a cui ho volutamente rinunciato pur di preservare la mia dignità, infatti, se avessi taciuto di fronte ai vostri complotti e falsità – scrive Bianchi rivolgendosi alla maggioranza -, molto probabilmente oggi sarei candidato nella lista “verso il domani”. Non nego che spesso ho pensato che il Sindaco e la Giunta, decidessero di formalizzare la mia estromissione dalla maggioranza e quindi dal gruppo politico, tale scelta non mi avrebbe colto impreparato, l’avrei giustificata perché, in effetti, non è possibile collaborare con una persona che ha perso la fiducia, la verità è che non avete avuto neanche il coraggio di fare questa scelta. Per quanto oggi le situazioni siano note a tutti, ho preferito formalizzare la mia decisione per trasparenza e rispetto nei confronti dei cittadini. E’ per loro che ho continuato a lavorare con la consapevolezza che mi sarei esposto a critiche e facili giudizi ma, la mia parola, a differenza della vostra, ha un valore”.

Al termine del pesante sfogo (qui la lettera integrale), Bianchi annuncia nella lettera la sua ricandidatura: “Ho riflettuto, scelgo ancora di impegnarmi per il mio paese”, scrive prima dei “cordiali saluti” senza precisare con quale squadra questa volta scenderà in campo. Raggiunto telefonicamente il consigliere Bianchi dà conferma dell’unica soluzione a lui possibile, ovvero quella di Stefano Capponi con la lista “Insieme per il Circeo”, avendo appena formalmente divorziato con l’attuale maggioranza che si ripropone al fianco del candidato sindaco Eugenio Saputo, avendo in passato fatto una dura opposizione a Schiboni-Cerasoli, oggi di nuovo in tandem per la ricandidatura a primo cittadino di Giuseppe Schiboni. “Mi è stata proposta la candidatura alla carica di consigliere comunale da Capponi e dal suo gruppo, ci ho riflettuto e ho deciso di accettare volendomi impegnare ancora una volta per il mio paese”, ha affermato.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti