Sperlonga, Paolo Lancerin da Santiago a Lanzarote sempre di corsa

Paolo Lancerin (foto sopra in una gara italiana) è nato a Bassano del Grappa, ma da diversi anni vive e lavora a Sperlonga dove, con la moglie Laura, sperlongana, gestisce il rinomato ‘Antico Caffè Trani’ nel centro storico del borgo. Paolo Lancerin è anche un grande motivatore sportivo, di se stesso in primis e poi della città dove risiede. E’ ideatore e organizzatore, insieme all’amico Luca D’Agostino, della Corrisperlonga, la maratona che si svolge in primavera, e che mobilità circa 700 iscritti ogni anno. Non solo. Con l’associazione Sperlonga Eventi è promotore della Sperlonga Bike, manifestazione che gode anch’essa di grande seguito. Sul finire dello scorso anno, esattamente a novembre, il veneto/sperlongano è partito alla volta di Santiago de Compostela, per il famoso ‘cammino’. Così da Roncisvalle il 7 novembre e arrivato a Santiago il 28 dello stesso mese per poi raggiungere Fisterra il 30, percorrendo 830 km in 21 giorni. Un’esperienza unica che ha forgiato ancora di più il suo carattere energico, agonistico, competitivo. Momenti commoventi, contornati da paesaggi silenti e dall’incontro con pellegrini provenienti da ogni parte del mondo. Tornato a Sperlonga, con tante consapevolezze in più sulle capacità ed i limiti, si è preparato per la competizione Ironman di Lanzarote, gara di Triathlon con distanze quali: 3,8 km di nuoto, 180 km di bici e 42 di corsa. Per il secondo anno consecutivo Paolo Lancerin ha stabilito più o meno gli stessi tempi di percorrenza della gara. E da quattro anni ormai, all’arrivo, sente la voce dello speacker pronunciare la fatidica frase: “Lancerin Paolo, are you Ironman”. Una incitazione che ripaga degli enormi sforzi, non solo durante la competizione, ma anche durante l’inverno in preparazione. Una sfida che lo stesso definisce: “estremamente dura e d’impatto per chiunque”. Ora, per lui, è tempo di ricominciare il lavoro, all’Antico Caffè Trani, ormai anche punto di riferimento degli sportivi del sud pontino, con l’estate alle porte e la perla del Tirreno che si riempie di gente.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti