Latina, lite condominiale finisce a mazzate: massacrato di botte un anziano, 45enne arrestato

Un anziano di 70 anni, questa mattina a Latina, è stato massacrato di botte da un vicino di casa all’interno di un condominio di via Helsinki. L’aggressore 45enne è stato subito arrestato dai carabinieri della locale stazione, coadiuvati da quelli di Borgo Grappa. Ancora da chiarire le motivazioni che avrebbero fatto scattare la scintilla, comunque riconducibili a questioni condominiali.

In base alla ricostruzione degli eventi, il 45enne dopo aver bussato alla porta del vicino, ha colpito ripetutamente il 70enne, M.M., con calci e pugni al volto, per poi scaraventargli sul viso un cane in ceramica. Poi, come se nulla fosse accaduto è rientrato nella sua abitazione.

La vittima, trasportata in ospedale, è stata ricoverata a seguito di frattura scomposta del setto nasale e della mandibola e per le diverse ecchimosi ed escoriazioni al volto, con una prognosi di 30 giorni.

L’arrestato è sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della direttissima fissata per domani mattina. Dovrà rispondere di violazione di domicilio, violenza privata e lesioni gravissime.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti