Senz’acqua per la fibra ottica, i borghi di Latina a secco con Campoverde, Anzio e Nettuno

Acqualatina naviga a vista e si scusa per il disagio. Ieri, a seguito di un grave guasto provocato sulla condotta adduttrice in via Mediana da un’impresa terza, nel corso di lavori per la posa in opera di cavi in fibra ottica, sono rimasti a secco migliaia di utenti del servizio idrico a Latina, Aprilia, Anzio e Nettuno. Disagio che, nonostante la previsione di ripristino del servizio idrico prima alle 22 di ieri, poi nel corso della nottata, permane tuttora. Il guasto ha provocato lo svuotamento del serbatoio di Tor del Giglio mentre i lavori di riparazione sono stati attivati nell’immediatezza. Un terzo bollettino di Acqualatina annuncia il rientro dell’emergenza nella tarda mattinata di oggi. Si spera.

L’interruzione improvvisa del servizio idrico riguarda i borghi a Nord di Latina, Sabotino, Bainsizza, Montello e Santa Marina, la borgata di Campoverde ad Aprilia, gli utenti di Nettuno centro, Tre cancelli, Cretarossa, San Giacomo, e Piscina Cardillo e ancora di Anzio centro Via Nettunense, Villa Claudia e Quartiere Europa.

 

Il grave danno procurato e la complessità dei lavori stessi stanno ritardando il ripristino del flusso idrico, spiega Acqualatina nel prevedere il ritorno dell’acqua dai rubinetti nella tarda mattina odierna. Lo scorso anno a causa di un grave guasto alla centrale di Carano Giannotta il servizio idrico venne interrotto più o meno nelle stesse zone interessate dall’attuale problema per ben dieci giorni.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti