Dalla Regione 800mila euro ai Comuni per la gestione delle aree verdi da parte dei cittadini

288
Una veduta dell'area verde di Parco San Marco a Latina

“Durante i lavori del consiglio regionale sul cosiddetto mini collegato al bilancio a cui come opposizione abbiamo partecipato con grande senso di responsabilità cercando di migliorare un testo che purtroppo non ci ha comunque soddisfatto, abbiamo recepito l’emendamento riguardante gli incentivi regionali per la manutenzione delle aree verdi da parte dei cittadini” ha dichiarato il consigliere pontino Giuseppe Simeone.

Da oggi i cittadini che vogliono prendersi cura di un’area verde potranno riunirsi in comitati di quartiere o associazioni senza fine di lucro ed accedere ai contributi regionali. Nel biennio 2017 – 2018 le risorse stanziate sono pari a 800 mila euro. I contributi saranno concessi ai Comuni e riversati ai soggetti affidatari delle aree verdi.

“Oggi i Comuni – prosegue Simeone -, purtroppo, anche a causa della esiguità dei propri bilanci stentano a provvedere al mantenimento del verde pubblico e del decoro urbano. In molte delle nostre città sono tantissimi i cittadini che rimboccandosi le maniche si sono fatti parte integrante della cura del verde pubblico a spese proprie. Con questo provvedimento i cittadini potranno contare su uno strumento in più, sarà agevolata la partecipazione dei residenti alla cura degli spazi verdi e si consoliderà uno stimolo concreto alla coesione sociale. Attraverso la gestione condivisa e diretta della cosa pubblica, infatti, siamo certi che sarà notevolmente innalzata la soglia di decoro urbano e dei livelli di sicurezza reale e percepita da parte delle comunità che rappresentiamo all’insegna della responsabilizzazione, del senso civico e della partecipazione. Un modo nuovo, già sperimentato in altre realtà italiane, di prendersi cura della propria città e di riavvicinare le istituzioni ai cittadini”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti