Prima le giostre, poi i palpeggiamenti: 50enne di Terracina arrestato per violenza sessuale su una minorenne

Ha offerto dei giri sulle giostre ad una ragazzina, figlia di suoi conoscenti, e con una scusa è riuscito ad appartarsi con lei e ha cercato di violentarla. Un incensurato di Terracina, dell’età di 50 anni, è stato arrestato dagli uomini del commissariato locale per il reato di violenza sessuale ai danni di una minorenne. L’episodio risale ad alcune settimane fa: dopo aver attirato in un luogo buio e isolato la sua vittima, il 50enne ha iniziato ad allungare le mani e a palpeggiarla, impedendole di fuggire. Solo dopo alcuni interminabili minuti la ragazzina è riuscita a divincolarsi, scappando verso l’area giochi e chiedendo aiuto ad un’amica e ai suoi genitori. In queste settimane la polizia ha ricostruito l’accaduto, ascoltato testimonianze e raccolto elementi probatori che potessero confermare il racconto della vittima. Ulteriori accertamenti sugli spostamenti dell’indagato hanno indotto il Gip del Tribunale di Latina, Pierpaolo Bortone, ad emettere l’ordinanza di misura cautelare richiesta dal Sostituto Procuratore Cristina Pigozzo. Per l’uomo sono stati disposti gli arresti domiciliari.

 

CON LA SCUSA DI UNA SIGARETTA

 

L’approccio è partito con l’offerta di qualche giro sulle attrazioni, per guadagnare la fiducia della “preda”. Poi il 50enne l’ha convinta ad allontanarsi per il tempo di una sigaretta. Sulla scogliera a ridosso dell’area giostre di Terracina, in un luogo buio e appartato, l’uomo ha iniziato a fare complimenti alla sua vittima promettendole regali. A quel punto la ragazzina ha intuito il pericolo e ha chiesto di tornare alle giostre, ma il suo aguzzino l’ha bloccata iniziando a palparla. Le grida di aiuto non sono servite ma con la forza della disperazione, dopo momenti di vero panico, la malcapitata è riuscita a liberarsi e a scappare. Poco dopo ha incontrato una coetanea e in lacrime le ha raccontato l’accaduto.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti