Gara Tpl a Latina, la seduta della commissione anticipa l’udienza al Tar contro il bando da 24 milioni

Un pullman Atral

Verso un nuovo servizio di trasporto pubblico locale: il bando di gara per il Tpl di Latina, indetto il 29 maggio 2017 dopo l’ennesima proroga concessa all’Atral (contratto scaduto nel 2010), arriva alla fase conclusiva. Domani, 28 settembre, alle 17, avrà luogo la seduta pubblica nella quale ci si aspetta l’apertura delle buste. Quattro le ditte concorrenti. In ballo 23.650.000 euro per una gestione di sei anni.

La commissione di gara che andrà ad insediarsi è composta dal dirigente comunale Giancarlo Paniccia, che ne assumerà la presidenza, e dall’avvocato Giulio Stoppa di Roma e l’ingegnere Giovanni D’Alessandro di Terni, indicati dall’Aremol (Agenzia regionale per la mobilità); segretario Vincenzo Colaci, dipendente del servizio Polizia Locale del Comune di Latina.

Sulla gara in corso pende un ricorso al Tar presentato dall’attuale gestore, la società Atral. L’udienza è fissata per il prossimo 5 ottobre. Tra le ditte che hanno presentato offerta vi è anche la Schiaffini Travel che detiene il 30% dell’Atral. Come a dire “un piede in due staffe”?. Gran parte del personale attualmente impiegato nel servizio di trasporto pubblico locale di Latina al servizio dell’Atral è dipendente della Schiaffini Travel.

Dopodomani, 29 settembre, è previsto uno sciopero indetto dal sindacato Faisa-Cisal che ha annunciato che il personale Atral si fermerà per 24 ore, garantendo il servizio dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 13.30 alle 16.30. “Clausola sociale per l’assorbimento del personale oggi in forza, stanziamento economico a copertura del bando, verifica della lista del personale inserita nel bando affinché nessun lavoratore resti escluso”. Sarebbero queste le motivazioni dell’astensione: uno sciopero contro la nuova gestione prevista a partire dal prossimo primo gennaio.

Nel relativo bando è inserita la clausola di salvaguardia dei posti di lavoro come da norme comunitarie che prevedono l’assorbimento del personale compatibilmente con la nuova organizzazione. Il bando prevede 84 unità, contro gli attuali 65. Per gli atti di gara approvati è stato espresso parere contabile positivo che attesta la copertura di bilancio.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti