Mezzi agricoli rubati in provincia di Latina, arrestato un romeno per riciclaggio

Il dirigente della Squadra Mobile di Latina Carmine Mosca

Valentin Teodor Nemenciuc, romeno di 40 anni, è stato arrestato ieri sera per riciclaggio al termine di un’operazione della Polizia di Stato. Il personale della Squadra Mobile e del Commissariato di Cisterna di Latina, nell’ambito di mirati servizi di controllo, ha sorpreso l’uomo in un fondo agricolo di Sabaudia alla guida di un autoarticolato, pronto a caricare un mezzo meccanico.

L’immediato sopralluogo eseguito all’interno dei terreni attigui al podere, ha permesso agli agenti di constatare numerose tracce di mezzi agricoli e quindi di rinvenire, celati all’interno di un manufatto artigianale, due mezzi agricoli, del valore complessivo di 100.000 euro, con evidente manipolazione della targhetta riportante i dati identificativi del veicolo ed anche la manipolazione del meccanismo di accensione.

Accertata la provenienza furtiva dei mezzi e rintracciati i denuncianti, questi ultimi giunti sul posto hanno riconosciuto senza ombra di dubbio i mezzi come quelli che erano stati trafugati.

Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti, inoltre, due certificati di conformità palesemente contraffatti, con numerose difformità rispetto ai documenti originali, nonché una fattura di acquisto da parte di un cittadino romeno, anch’essa evidentemente falsa, che dimostrava la Romania quale destinazione finale dei mezzi rubati.

Il romeno è stato quindi tratto in arresto per il reato di riciclaggio, aggravato dalla transnazionalità. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato associato presso Casa Circondariale di Latina a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Sono in corso mirati approfondimenti investigativi per risalire ad eventuali complici.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti