Latina, impianti sportivi da riqualificare: il Comune aderisce al bando “Sport in movimento” e chiama le scuole

Il Comune di Latina risponde all’avviso pubblico “Sport e/in movimento” della Regione Lazio per la messa in sicurezza e riqualificazione degli impianti sportivi e chiama gli istituti scolastici comprensivi a fare altrettanto. “Le scuole – ha sottolineato l’assessore allo Sport Costanti – possono cogliere quest’opportunità e presentare un progetto per rendere più moderne e fruibili le proprie strutture sportive. Tale proposta andrà ad aggiungersi agli interventi di manutenzione previsti comunque dall’Amministrazione. Gli istituti sono chiamati a coprire il 20% delle spese per l’attuazione del progetto, il restante 80% sarà a carico della Regione. Siamo consapevoli della ristrettezza delle risorse a disposizione delle nostre scuole, tuttavia ci auguriamo un’adesione massiccia. Per sostenere questi costi i dirigenti potranno anche attingere ai contributi erogati dal Comune per la piccola manutenzione”.

L’appello di Costanti, rivolto ai dirigenti degli istituti comprensivi di Latina, è stato lanciato oggi nel corso di un incontro con i referenti scolastici alla presenza anche degli assessori Antonella Di Muro ed Emilio Ranieri, rispettivamente con delega alla Scuola e alle Manutenzioni.

Il Comune di Latina partecipa al bando per un intervento al Palaceci, il pallone tensostatico in via dei Mille, ma l’avviso della Regione Lazio, come sottolineato dall’assessore Costanti, è aperto non solo agli enti locali, ma anche ad altri organismi pubblici e privati tra cui le istituzioni scolastiche. “Dagli impianti di illuminazione al rifacimento dei tabelloni passando per un adeguamento degli spogliatoi: sono alcuni degli interventi che i dirigenti intervenuti all’incontro – si legge in una nota stampa del Comune – hanno citato come tra i più urgenti per campi, palestre e strutture sportive scolastiche che potrebbero beneficiare del finanziamento regionale. Il termine di presentazione delle domande di partecipazione è stato prorogato al 31 gennaio”.

Per l’assessore Ranieri quello di oggi è stato soprattutto un incontro conoscitivo. Con i dirigenti scolastici Ranieri ha voluto fare il punto sullo stato di salute delle scuole comunali, sui lavori completati, sui prossimi da realizzare. Dagli stessi ha raccolto segnalazioni di criticità e richieste di interventi prioritari.

“Dalle necessità infrastrutturali si è passati al tema della promozione culturale con l’assessore Di Muro che ha illustrato ai dirigenti – si legge ancora nel comunicato – il protocollo d’intesa, approvato dalla Giunta il 5 gennaio scorso, per la creazione di una rete culturale tra le scuole e i Servizi comunali preposti tramite attività da proporre e realizzare congiuntamente. Tra i percorsi educativi individuati e condivisi: la promozione della lettura e la conoscenza storica del territorio attraverso la fruizione del patrimonio documentario presente in biblioteca, dei beni artistici e archeologici raccolti nei musei o sparsi sul territorio. Di Muro ha chiuso l’incontro invitando i presenti alla ripresa dei lavori al tavolo sul dimensionamento scolastico prevedendo una serie di incontri cadenzati”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti