Karate, Sakura Latina vincente anche nel kumite

La seconda fase del Campionato Regionale Fesik Lazio/Abruzzo, dedicata alla specialità del kumite (combattimento) si è svolta nel weekend del 3 e 4 marzo a Celano (AQ). Anche in questo settore la società pontina, guidata dal Direttore Tecnico Sabrina Tucci, è riuscita a inserirsi tra le prime tre società, ottenendo complessivamente 6 titoli regionali, 6 titoli di vice campione regionale e 5 medaglie di bronzo.

In totale la Sakura Latina è riuscita a ottenere 17 piazzamenti su 25 iscrizioni; non male per una società che nasce specializzata nel kata (forma) e che negli anni ha saputo ampliare la propria esperienza anche al settore del combattimento, dando così la possibilità ai propri iscritti di crescere in modo completo.

I primi a salire sul gradino più alto del podio sono stati i Cadetti Coletti, Manni e Lampini: il team, capitanato magistralmente da Roberto Coletti, ha regalato grandi emozioni alla tifoseria pontina; seguivano l’esempio i ragazzi Parisi/Mandatori/Lampini con un’ottima prova e infine il team dei piccoli e agguerriti Sebastiani/Tucci A./Di Stasio. Nelle categorie individuali si sono laureati campioni regionali: Davide Castaldi, che bissa il titolo già ottenuto nel kata, Daniele Tintisona, piacevolissima sorpresa per questo ragazzo dotato di grandi potenzialità, e Maria Luiza Ignatescu, una timida ragazza che sul tatami si trasforma in guerriera.

Il titolo di vice campione regionale è andato a Roberto Coletti, Matteo Manni, Alessia Mandatori, Sara Sebastiani, Alessandro Di Stasio, Federico Lampini. Bellissime le prestazioni di questi ragazzi che hanno sfiorato l’oro.

A vincere il bronzo è stata la squadra di cadetti formata da Corsato/Fontana/Polese: questa squadra ci ha particolarmente emozionato con l’ottimo esordio di Davide Polese ma soprattutto con la prestazione da gigante del “piccolo” Mirko Fontana, vero gladiatore in un’arena, in barba alle misure! Stesso risultato per il team dei ragazzi formato da Tintisona e Ignatescu, orfani dell’infortunato Zingarelli. Nell’individuale il bronzo è stato vinto da Chiara Borrelli, Davide Polese, Francesco Lampini.

Ottima prestazione di Giulia Balestrieri, accorpata ad una categoria superiore che non l’ha affatto intimorita; la giovane atleta di Latina, appena diciottenne, ha venduto cara la pelle, conquistando due ippon (il punto più prestigioso), prima di arrendersi al timer, come una brava karateka deve fare.

Rientrato sul tatami da poco, Riccardo Lukic non riusciva a conquistare una medaglia ma lasciava intravedere delle potenzialità che certamente saranno sfruttate in futuro. Il suo amico e compagno Lorenzo Cabassi, spesso sul podio, stavolta ha avuto meno fortuna ma anch’egli si rifarà certamente alle prossime occasioni.

Prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Ragazzi in programma a Montecatini ad Aprile. Non resta che augurare il meglio a questa scuola di karate, affinché possa continuare un cammino già brillante che di occasione in occasione porta la società Sakura, diretta dai fratelli Sabrina e Ferdinando Tucci, a far brillare il nome di Latina in tutta Italia.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti