Latina, crollo improvviso di un pino in via Nascosa. Allertati vigili del fuoco e… Sciaudone

Ancora un pino abbattuto lungo le strade di Latina. Questa volta il tonfo improvviso ha avuto lungo, nel primo pomeriggio di oggi, in via Nascosa (nel tratto tra via Isonzo e via del Lido). Fortunatamente l’episodio non ha interessato il coinvolgimento di persone, provocando lievi danni alla recinzione di una proprietà privata e alla segnaletica stradale verticale. E’ andata bene. Richiesto l’intervento dei vigili del fuoco che sono tempestivamente intervenuti per liberare la sede stradale.
Curioso osservare che alcuni residenti di via Nascosa hanno informato dell’accaduto Sergio Sciaudone del circolo del Partito Comunista. E il perché è presto detto. L’esponente politico nei giorni scorsi, a seguito del crollo del pino davanti all’istituto Vittorio Veneto, in pieno centro urbano, era intervenuto sulla stampa per denunciare che “gli alberi non cadono per caso“. Sciaudone aveva attribuito il cedimento dell’alto fusto, l’ultimo di una recente serie, l’assenza “di monitoraggio delle piante a rischio” riconducibile, secondo lo stesso, all’assegnazione ad altro servizio dell’unico agronomo del Comune. Insomma, un “vuoto tecnico”. Non è la prima volta che Sciaudone viene allertato a seguito di emergenze cittadine. In passato è stato chiamato anche dalle forze dell’ordine per aiutare senzatetto in difficoltà.
Tornando al pino di via Nascosa, Sciaudone ricevuta la segnalazione si è recato sul posto. I vigili del fuoco erano già all’opera: Sciaudone ha raccolto lo sfogo dei residenti, scattato qualche foto e segnalato a sua volta l’episodio al nostro giornale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti