Latina, entro la fine dell’anno varchi elettronici a scomparsa nella zona pub

Entro la fine dell’anno saranno installati e attivati i varchi a scomparsa per l’isola pedonale notturna della zona pub di Latina. Lo ha annunciato questa mattina il vice sindaco Paola Briganti nel corso del question time in risposta ad un’interrogazione del consigliere comunale Matteo Coluzzi volta a conoscere le iniziative dell’amministrazione in ottemperanza a precedenti atti amministrativi che prevedevano l’introduzione di regole certe per la fruizione dell’area della movida nel rispetto dei residenti, delle attività commerciali e degli stessi fruitori. Una zona calda, come la definiscono le forze dell’ordine a cui dedicano numerosi servizi di controllo nelle serate dei week end e dei giorni festivi e prefestivi.

Il consigliere Coluzzi, anche in occasione dell’approvazione di bilancio, aveva proposto un emendamento di 20mila euro per il finanziamento dei varchi elettronici a scomparsa utili a superare il transennamento, molto spesso incustodito, di sbarramento al traffico veicolare. Una soluzione, quella proposta da Coluzzi, che sembrava in linea con le esigenze di ordine pubblico. Ma l’emendamento fu respinto dalla maggioranza che sostenne l’insufficienza della somma proposta per tale iniziativa paragonata alla spesa sostenuta per i varchi elettronici della ztl del centro storico. Varchi di “tutt’altra tipologia”, segnalò inutilmente Coluzzi.

Oggi, quasi a sorpresa, l’annuncio del vice sindaco Briganti, con delega alla legalità: i varchi elettronici a scomparsa per la ztl della zona pub saranno installati e attivati entro la fine del 2018. Questo l’impegno dell’amministrazione che ha rivalutato la proposta del consigliere Coluzzi che oggi ha ricevuto per questa un ringraziamento da parte del vice sindaco. Per quanto riguarda la copertura della spesa, contenuta come previsto da Coluzzi, sarà rintracciata attraverso apposito storno.

Briganti ha preannunciato anche uno studio, con il coinvolgimento degli stakeholder, per poter ripensare alla logistica della zona. Valutata anche l’ipotesi di un’inversione senso di marcia della seconda tratta di via Neghelli (via largo Ascianghi – viale XVIII dicembre) che tuttavia non ha ricevuto l’ok degli uffici.

Tra le iniziative annunciate oggi dal vice sindaco Briganti anche la messa in sicurezza del parcheggio alle spalle dell’edificio ex Porfiri che sarà provvisto di recinzione in sostituzione della barriera new jersey presente a protezione del salto di quota dalla sede stradale.

Soddisfatto il consigliere Coluzzi per l’impegno assunto all’amministrazione comunale che anche se in ritardo è arrivato in maniera chiara e con tempistiche definite. L’augurio è che le iniziative siano portate a termine nei tempi programmati.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti