Marocchino morto ad Aprilia, due persone del posto indagate per omicidio preterintenzionale

I carabinieri del Reparto territoriale di Aprilia hanno denunciato due quarantenni del posto per omicidio preterintenzionale a seguito dei fatti accaduti questa notte tra via Guardapasso e via Nettunense dove un marocchino di 43 anni è stato trovato morto sull’asfalto. Gli indizi a carico dei due uomini deferiti sono emersi dalla visione di telecamere di videosorveglianza, quindi da testimonianze di persone presenti, vistesi impossibilitate a negare davanti all’evidenza.

Tutto era iniziato alle 2 con la segnalazione al 112 di una Renault Megane con targa straniera che si stava aggirando con fare sospetto nella zona di via Guardapasso. Nel mentre i carabinieri si stavano dirigendo sul posto, altre segnalazioni erano pervenute alla sala operativa del 112 per riferire sugli spostamenti della vettura sospetta, fuggita dopo aver capito di essere oggetto di attenzione da parte dei residenti.

A seguito di ricerche la Megan è stata rinvenuta dai carabinieri di Aprilia lungo la via Nettunense, all’altezza della stazione ferroviaria di Campo di Carne, dove era finita fuori strada. Per terra il cadavere dell’uomo. Giunto sul posto anche il personale del 118 che ha constatato il decesso, probabilmente di natura traumatica. Sul terreno l’evidenza di impronte altre persone evidentemente allontanatesi. La vittima aveva con sé uno zaino con arnesi da scasso.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica sui misteriosi quanto inquietanti fatti, nel pomeriggio hanno avuto una svolta con l’esame delle immagini delle telecamere e la conferma da parte di alcuni testimoni messi davanti all’evidenza.

Uno degli indagati era rimasto sul luogo del fatto, l’altro, resosi irreperibile e saputo che veniva cercato, si è infine costituito.

Qui l’aggiornamento

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti