Gestione del paziente ematologico terminale, medici a confronto. Convegno a Latina

Sabato 29 settembre 2018, alle ore 8.30 presso l’aula conferenze della Clinica San Marco di Latina, si terrà il convegno “La gestione del paziente ematologico terminale – ematologi e palliativisti a confronto”, organizzato dall’ associazione “Insieme per l’Hospice San Marco”. Obiettivo dell’evento è quello di integrare le terapie domiciliari dell’Unità Operativa di Cure Palliative San Marco con l’assistenza domiciliare per l’attività trasfusionale di emocomponenti del   reparto di Ematologia dell’ospedale civile “Santa Maria Goretti” di Latina.

Sarà questo – assicurano gli organizzatori – un avvenimento formativo e di confronto tra il personale medico ed infermieristico che opera nel settore dall’Unità Operativa di Cure Palliative San Marco e il reparto Uoc di Ematologia con trapianto del Goretti.  I pazienti ematologici e non, in fase avanzata della malattia necessitano contemporaneamente sia di cure palliative domiciliari, sia di un supporto trasfusionale che impone una reperibilità medica h24. Nella provincia di Latina gli hospice già garantiscono le cure palliative domiciliari e la reperibilità medica e infermieristica, ma non sono in grado di garantire le trasfusioni presso il domicilio dei pazienti, con un conseguente aggravio della qualità della vita dei medesimi, i quali malgrado il loro stato avanzato della malattia, sono costretti a dover raggiungere le strutture dell’hospice per poter effettuare la trasfusione.

La Uoc di Ematologia con trapianto del Goretti, avvalendosi del supporto di Latina Ail, è il grado di garantire il finanziamento di un medico e di un infermiere per assicurare un servizio di cure domiciliari che possa sostenere una terapia trasfusionale a domicilio, ma non possono affermare la reperibilità medica h24 al giorno e né le cure palliative integrate quotidiane.

Per queste ragioni si vuole promuovere l’integrazione dell’Unità Operativa di Cure Palliative e Uoc di Ematologia con trapianto del Goretti di Latina, in collaborazione con il centro Latina Ail, al fine di poter fornire il miglior servizio possibile ai pazienti in fase avanzata di malattia con necessità trasfusionali.

Nel corso del convegno verranno trattati i vari aspetti di questa collaborazione   con il personale medico palliativista e con il personale del reparto di ematologico. Interverranno: il dottor Belardino Rossi, direttore aanitario Asl di Latina, la dottoressa Eleonora Papuzzo, medico palliativista, la dottoressa Michela Guarda, dirigente infermieristico Unità Operativa Cure Palliative Hospice San Marco, il dottor Francesco Equitani, dirigente Asl II fascia – Uoc Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, il dottor Claudio Cartoni Unità Cure Palliative e domiciliari Uoc ematologia del Policlinico Umberto I di Roma, la dottoressa Alessia Massicci, medico palliativista presso Unità Operativa Cure Palliative Hospice San Marco, il dottor Daniele Armiento, dirigente medico Campus Biomedico di Roma, la dottoressa Marta Ceccacci, medico palliativista presso Unità Operativa Cure Palliative Hospice San Marco, il dottor Sergio Mecarocci, ematologo dell’Unità operativa di cure palliative e Uoc di ematologia con trapianto del Goretti di Latina, la dottoressa Federica Zoratto, oncologo dipartimento di Medicina Molecolare, la dottoressa Chiara Venditti, medico palliativista presso Unità Operativa Cure Palliative Hospice San Marco, la dottoressa Simona Tomassini, ematologo dell’Unità Operativa di Cure Palliative e UOC di Ematologia con trapianto del Goretti di Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti