Latina ospedale sicuro e Punti di primo intervento, le “soluzioni” della Lega per una sanità migliore

Angelo Tripodi

”Abbiamo sostenuto le iniziative dei colleghi per senso di responsabilità, ma crediamo fermamente che le soluzioni messe in campo dalla Lega siano le più concrete per migliorare i livelli della sanità in provincia di Latina”. Lo afferma, in una nota, il capogruppo della Lega alla Regione Lazio, Orlando Tripodi, intervenendo in aula oggi durante l’approvazione dell’ordine del giorno a firma dei consiglieri dem Enrico Forte e Salvatore La Penna per il nuovo ospedale di Latina.

”Abbiamo presentato una mozione – dichiara Tripodi – a sostegno del protocollo d’intesa ‘Latina ospedale sicuro’, per la realizzazione del nosocomio sui terreni di proprietà regionale a Borgo Piave. Al momento gli interventi previsti dalla Regione per l’ampliamento del Pronto soccorso del Santa Maria Goretti sarebbero solo un tamponamento rispetto alle gravi carenze strutturali. Invece il nuovo progetto, a costo zero per la collettività, sarà strategico in vista della futura Roma-Latina e Cisterna-Valmontone, e potrebbe diventare punto di riferimento per l’assistenza e la ricerca di tutta la Regione”.

Per quanta riguarda i Punti di primo intervento (PPI), Tripodi ha presentato una mozione per il loro potenziamento prevedendo dieci posti di breve degenza e ambulatori specializzati: ”Riteniamo indispensabile la modifica del decreto ministeriale 70/2015 del governo Renzi, che prevede la sostituzione delle strutture sanitarie con delle postazioni 118 medicalizzate. Per questo motivo ho incontrato il sottosegretario alla Salute Maurizio Fugatti”.

”Una richiesta di aiuto – conclude il capogruppo regionale della Lega – partita dal territorio, sostenuta dai nostri militanti, ascoltata in Regione e da noi presentata al Governo”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti