Circeo, un protocollo d’intesa per la tutela di animali e ambiente. In arrivo le guardie Norsaa

Sottoscritto stamattina il protocollo di intesa tra il Comune di San Felice Circeo e l’associazione di volontariato guardia zoofila ambientale, medicina forense Norsaa di Roma. Il protocollo sottoscritto dal sindaco, Giuseppe Schiboni, e dal delegato del presidente dell’associazione, Laura Fabrizi, è la conclusione dell’iter amministrativo iniziato con l’approvazione della deliberazione di giunta comunale dello scorso luglio.

“Con l’atto firmato – si legge in una nota stampa del Comune – si darà avvio ora, anche attraverso il comando di Polizia Locale, ad una serie di attività sul territorio del comune di San Felice Circeo. In particolare, le guardie zoofile dell’associazione potranno coadiuvare e supportare il Comune per contrastare i fenomeni dell’abbandono e del maltrattamento degli animali e per rafforzare i controlli in materia ambientale sul territorio, con il conseguente accertamento delle violazioni dei regolamenti ed ordinanze comunali. Tra i vari compiti, le guardie zoofile vigileranno nei parchi e nelle vie pubbliche per il rispetto dell’aree e della loro pulizia anche e soprattutto relativamente alle deiezioni degli animali che non vengono raccolte dai relativi padroni”.

“Con questo protocollo di intesa – spiega il sindaco Schiboni – vogliamo rafforzare i controlli sul territorio in materia ambientale e nel rispetto della tutela degli animali, dell’ambiente e del paesaggio. Si tratta di volontari con precisi compiti che diverranno le nostre ‘sentinelle’ sul territorio per limitare e segnalare gli abbandoni dei rifiuti, l’abbandono e il maltrattamento degli animali, nonché la tutela del paesaggio e dell’ambiente in genere. L’obiettivo che si intende perseguire insieme è quello di una civile convivenza e soprattutto estendere il concetto di rispetto del bene civico e dei nostri luoghi. La nostra area insiste in una zona ad alto pregio ambientale e tutelarla è un nostro preciso obiettivo. Con queste nuove figure vogliamo esercitare un maggiore controllo e soprattutto colpire i trasgressori”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti