Terracina, canali esondati. Disposta la chiusura delle scuole, le dichiarazioni del sindaco

La situazione odierna del fiume Sisto

Dopo il sindaco di Sabaudia, anche il primo cittadino di Terracina Nicola Procaccini ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani, 26 novembre. Nella cittadina rivierasca, già fortemente colpita dal maltempo del 29 ottobre scorso, la situazione dovuta alle abbondanti precipitazioni di queste ore è davvero drammatica. Oltre alla voragine che ha interessato la Pontina, il sindaco Procaccini riferisce di canali già esondati e di altri canali al limite.

“Innanzitutto preghiamo e speriamo in un esito positivo delle ricerche del nostro concittadino ancora disperso”, ha dichiarato il primo cittadino in merito a quanto avvenuto questa mattina al chilometro 97,700 della strada regionale 148.

“La situazione resta drammatica – ha aggiunto Procaccini – perché quand’anche smettesse di piovere, rimane il pericolo di un’ondata di piena proveniente dall’entroterra. Purtroppo tutti i canali sono esondati o stanno per farlo. Basta davvero poco per creare altri disagi e pericoli. Non è questo il tempo delle analisi su ciò che è accaduto e tanto meno è il momento delle polemiche. Ma di sicuro occorrerà indagare a fondo le cause di questo disastro e soprattutto capire come si potrà prevenirle in futuro. Consapevoli del fatto che il nostro clima è radicalmente cambiato e dobbiamo imparare a farci i conti. Per noi Terracinesi si tratta di un’altra prova molto dura da affrontare. Ma l’affronteremo con coscienza e determinazione, come abbiamo fatto con le altre”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti