Latina, Blocco studentesco: “La storia non va a bilancio, no all’accorpamento. Solidarietà agli studenti”

Anche CasaPound dice no all’accorpamento del liceo Dante Alighieri, occupato da ieri dagli studenti per protesta, e dell’istituto tecnico Vittorio Veneto di Latina. I militanti del Blocco Studentesco hanno affisso uno striscione con la scritta: “La storia non va in bilancio: no all’accorpamento”.
“Non possiamo che essere contrari alla proposta – si legge in una nota stampa dell’associazione che fa riferimento a CasaPound – di accorpamento dei due istituti storici di Latina, che da sempre si sono dimostrati eccellenze del nostro territorio. È inaccettabile che si proceda alla fusione di due istituti così diversi, con esigenze, offerte formative, programmi e metodi di insegnamento molto distanti tra loro. Entrambi questi istituti incarnano un’anima della nostra città: il Vittorio Veneto, prima scuola superiore del nostro territorio, affonda le sue radici nella bonifica stessa, essendo stato istituito nel 1936 e trovandosi dentro un edificio di fondazione. Il classico, dal canto suo, rappresenta una fase diversa dello sviluppo della nostra città, ed è l’unico istituto del suo genere nel nostro territorio comunale”.
“Esprimiamo solidarietà agli studenti -continua la nota- che non sono stati ascoltati né dalle presidenze né dalla Provincia, come sempre lontana dalle richieste dei ragazzi, ma respinti. Per questo chiediamo che -termina la nota-  la Provincia e i presidi si impegnino a trovare un piano per rilanciare i due istituti, con atti concreti che migliorino le strutture e le offerte formative e ne preservino unicità e tradizione.”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti