Latina, variazione di bilancio per la zona pub. Coluzzi vince la sua battaglia durata un anno

Ci sono anche 390mila euro per i dissuasori in zona pub nella maxi variazione di bilancio ratificata ieri dal Consiglio comunale di Latina. “Finalmente”, ha esclamato il consigliere Matteo Coluzzi che un anno fa ha presentato la mozione finalizzata alla regolarizzazione della chiusura nel weekend e nei prefestivi di Via Lago Ascianghi e via Cesare Battisti, oltre che la riattivazione delle telecamere di sicurezza in grado di garantire una sorveglianza della zona stessa. Mozione bocciata, da Latina Bene Comune. La maggioranza del sindaco Damiano Coletta ha bocciato anche un emendamento al bilancio 2018 presentato al medesimo scopo dallo stesso consigliere, in qualità di coordinatore di Generazione per Latina, e dal consigliere Alessandro Calvi.

Poi a giugno 2018 la sorpresa, ovvero la promessa del vice sindaco Paola Briganti dell’installazione di varchi a scomparsa entro la fine dell’anno, in risposta ad un’interrogazione del consigliere Coluzzi sullo stesso argomento. Istallazione che non è stata ancora possibile ma che almeno è stata ufficialmente finanziata.

“Finalmente ieri, in data 28 dicembre 2018, in Consiglio comunale è stata approvata all’unanimità una variazione di bilancio che prevede lo stanziamento di 390.000 euro per gli interventi in Zona Pub – ha commentato Coluzzi -. Mettere a disposizione della collettività una città ‘a misura d’uomo’ è spesso utopia quando dovrebbe invece essere l’ordinario. Creare spazi in grado di unire e non dividere, dovrebbe essere normalità e non ambizione inarrivabile. La strada da percorrere è ancora lunga, ma è stato fatto un primo fondamentale passo verso il futuro”.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti